ANNO 10 n° 23
Veri talenti alla Finale del '22° Mini Festival'
L'edizione 2019 ribadisce l'alta qualità dei partecipanti provenienti da tutta l'Italia
09/12/2019 - 16:45

VITERBO – Un festival di alto livello che da 22 anni vede esibirsi bambini e ragazzi dai 6 ai 20 anni. Giovani talentuosi, che mettono al primo posto la musica e il canto, sostenuti e aiutati dai genitori e insegnanti, per un percorso che li porterà sempre più avanti sulla strada che hanno intrapreso. Uno spettacolo vero e proprio, dove partecipanti da varie parti d’Italia si sono esibiti e sfidati ancora una volta, questo è il Mini Festival di Viterbo, dove ieri, domenica 8 dicembre, ha avuto luogo la finale, presso la sala polivalente della Sacra Famiglia di Viterbo, sotto la conduzione di Giulia Anesini e dal Mago StefanClod.

 

Di seguito i vincitori delle tre categorie in gara:

Categoria 6/11 anni, dal 2008 al 2013

1) Ruggiu Chiara (Latina) Frasi a metà (L. Pausini)

2) Transilvani Asia (Bracciano) Set fire to the rain (Adele)

3) Montanaro Angelica (S. Benedetto dei Marsi) Oceania (col. Son.)

 

Categoria 12/15 anni, dal 2004 al 2007

1) Satta Lorenzo (Bracciano) Writings on the wall (S. Smith)

2) Antonaci Rebecca (Viterbo) La sera dei miracoli (L. Dalla)

3) Littera Valerio (Bracciano) Kurt Cobain (Brunori sas)

 

Categoria 16/20 anni, dal 1999 al 2003

1) Ferrari Ilaria (Bracciano) Listen (Beyoncè)

2) Zalabra Ludovica (Bracciano) I know where I’ve been (Queen Latifah)

3) Tamanti Asia (Anguillara Sabazia) Dimmi come (Alexia)

 

La giuria presieduta da Pietro Bevilacqua, ogni anno è formata da professionisti nel settore musicale e da “vecchie glorie” del Mini Festival, come “Timido” (Gian Marco Piccini) e Davide Valeri.

L’organizzazione di Paolo Moricoli e Pierluigi Alberti, rendono il Mini festival un evento completo e divertente, anche grazie alle performance di Antonello Giovanni Budano, e serio, grazie alle collaborazioni instaurate negli anni come l’ Associazione “Omniarts, Tuscia in Jazz, il Premio Nazionale “Eleonora Lavore”, Rovers Music Production, Accademia “Why Not”, Fuoriclasse Talent, Record Palex, Viterbo con Amore, Admo e il patrocinio ed il contributo del Comune di Viterbo, presenziato dal Sindaco Giovanni Arena e dall'Assessore Antonella Sberna.

Molti i premi messi in palio, come partecipazioni gratuite ad altre manifestazioni canore o la possibilità di incidere canzoni in sala di registrazione.

C’è stato spazio anche per un premio “speciale” della stampa, assegnato dalla testata ViterboNews24 a Letizia Passini, di Fabrica di Roma, che si è esibita con molta personalità e determinazione, portando “Canto anche se sono stonata” di Mina, premiata proprio dall’editore della testata giornalistica, Silvano D’Ascanio.

 

VEDI TUTTE LE FOTO

 

Gli altri finalisti che non sono saliti sul podio, ma avranno sicuramente altre occasioni, perché sono dei “giovani professionisti” con talenti innati.

Categoria 6/11 anni:

Colaiacomo Miriam (Colleferro) L'angelo (Syria)

Fabellini Gemma (Colleferro) Last Christmas (Wham)

Serpa Virginia (Civitavecchia) Anche fragile (Elisa)

 

Categoria 12/15 anni:

Castiello Noemi (Fabriano) I will alway love you (W. Houston)

De Mondi Angelica (Bracciano) La notte (Arisa)

Fiorani Giulia (Viterbo) Pianeti (Ultimo)

 

Categoria 16/20 anni:

Ballini Cristian (Anguillara Sabazia) Feelin' good (N. Simone)

Bonucci Marco (Montefiascone) Hallelujah (L. Cohen)

Celommi Martina (Monterotondo) Immobile (M. Celommi)

Chiappetta Giulia (Manziana) La mia voce (N. Rivieccio)

Ciccioli Erica (Tuscania) If I ain't got you (A. Keys)

Moschetti Benedetta (Viterbo) Non piangerò mai più (B. Moschetti)

 

Appuntamento il prossimo anno con la 23° edizione del Mini Festival di Viterbo e con tutti i talenti canori d’Italia che parteciperanno all’evento.






Facebook Twitter Rss