ANNO 9 n° 259
Vegnaduzzo-Viterbese, è quasi fatta
Ieri incontro tra l'attaccante, il manager e la società: accordo di massima
28/11/2013 - 02:01

VITERBO – Evidentemente le grandi decisioni si prendono di notte. E’ successo per gli esoneri di Solimina e Pirozzi e dovrebbe essere andata così anche per Mattias Vegnaduzzo. L’attaccante argentino e la Viterbese si sarebbero detti sì. C’è un accordo di massima tra le due parti. E’ l’esito della trattativa che si è svolta nella sede della Ilco nella serata di ieri. Da un lato la famiglia Camilli e dall’altro il manager dell’ormai ex giocatore dell’Ascoli, Leopoldo Ciprianetti, e lo stesso Vegnaduzzo.

Determinante è stata la volontà del puntero di ritornare a Viterbo, dove vive la sua famiglia. Al termine della lunghissima riunione trapela poco. Ciprianetti si lascia solo sfuggire: ''E’ stato un incontro cordiale in cui abbiamo parlato di tutti gli aspetti di questa trattativa. Ora noi faremo le nostre valutazioni così come le farà la società''’. Ma la sensazione è che la maggior parte degli angoli siano stati smussati e che manchi davvero poco per mettere nero su bianco. E l’accoro potrà essere ratificato solo alla riapertura delle liste. Anche perché Vegnaduzzo potrebbe giocare solo dopo il 10 dicembre: essendo un giocatore di Lega Pro deve passare un mese dall’ultima gara giocata nell’Ascoli.

Quindi ci sono ancora dei giorni per chiarire le ultime perplessità: infatti sull’attaccante è piombata la Lupa Roma del ricco patron Cerrai che può mettere sul piatto una differente prospettiva (la squadra milita in D è sta dominano il girone). Ma Ciprianetti ha ottimi rapporti anche con il Rieti, la grande antagonista gialloblu anche sul mercato.

Ma il ritorno di Vegnaduzzo sarebbe un colpo importantissimo: delle sue caratteristiche si sa praticamente tutto. Un attaccante che come pochi a questi livelli conosce la porta, la sente, percepisce il gol. Un uomo squadra particolarmente amato nella Tuscia. In questi mesi nelle Marche non sono mai mancati i messaggi di affetto da parte dei tifosi. Il bomber è stato il grande trascinatore la scorsa stagione e in mezzo a mille difficoltà ha tenuto a galla la squadra: per lui parlano i 23 gol segnati in campionato. Uno straordinario biglietto da visita.

E Vegnaduzzo poteva reatare a Viterbo anche questa estate. Infatti già a luglio il nome è stato più volte accostato alla Viterbese. E anche in quell’occasione gli incontri con la famiglia Camilli furono molteplici. Ma non si arrivò alla fumata bianca. Adesso le cose stanno cambiando. E Vegnaduzzo è più vicino di quanto sembra.





Facebook Twitter Rss