ANNO 10 n° 20
Valanga Viterbese sull'Anziolavinio (8-0)
16/11/2014 - 16:22

di Tommaso Crocoli

VITERBESE – ANZIOLAVINIO 8-0

VITERBESE (4-4-2) Fadda; Perocchi (dal 16’ s.t. Pingitore), Dalmazzi, Scardala, Tuniz; Morini, Giannone, Nuvoli (dal 1’ s.t. Spinelli), Pero Nullo (dal 8’ s.t. Pippi); Neglia, Saraniti A DISPOSIZIONE Zonfrilli, Pingitore, Cirina, Gimmelli, Pacciardi, Faenzi, Giurato, Pippi ALLENATORE Ferazzoli

ANZIOLAVINIO (4-3-2-1) Rizzaro; Mortaroli, Tomei, Nanni (dal 15’ s.t. Drago), Ugolini; Di Dionisio, Succi, Guida, Alfonsi (dal 3’ s.t. Lupi), Lauri; Tulli (dal 3’ s.t. Metta) A DISPOSIZIONE Galassi, Burini, Drago, Diana, Metta, Pasquariello, Antinori, Lupi, Capolei ALLENATORE Guida

ARBITRO Scatigna di Taranto (Savino e Accetta)

RETI 11’ Morini, 13’ Pero Nullo, 31’ Morini, 46’ Neglia, 60’ Dalmazzi, 62’ Pippi, 63’ Pippi, 80’ Saraniti

NOTE giornata nuvolosa, terreno in buone condizioni, spettatori 400 circa. Ammoniti Guida, Di Dionisio, Succi, Lauri e Ugolini per l’Anziolavinio Espulso Guida per l’Anziolavinio per doppia ammonizione Angoli 2 - 2 Recupero 0+0

 

VITERBO – Tutto facile, anzi facilissimo per la Viterbese Castense contro l’Anziolavinio, ultimo in classifica con soli sei punti dopo dieci giornate. La differenza tra le squadre si è vista tutta: match senza storia, con gli uomini di Ferazzoli che chiudono la pratica già nella prima frazione per poi arrotondare il punteggio fino all’ 8-0 finale. A segno tutti gli attaccanti gialloblu: nel tabellino marcatori finiscono, a turno, Morini (doppietta), Pero Nullo, Neglia, Dalmazzi, Pippi e due volte Saraniti. Un ottimo auspicio in vista della delicata trasferta a Ostiamare di domenica prossima, quando la Viterbese sarà chiamata a confrontarsi con un avversario di ben altro valore.

Appuntamento da non fallire per i gialloblu contro il fanalino di coda del girone, a maggior ragione dopo l’ennesimo successo della capolista Lupa Castelli nell’anticipo del sabato. Nessuna novità nell’undici titolare: Ferazzoli conferma il 4-4-2 visto all’opera a Terracina, con Neglia nel tandem d’attacco in coppia con Saraniti. Di nuovo in panchina il brasiliano Renan Pippi, a secco dalla seconda giornata di campionato. Davanti a Fadda, retroguardia giovanissima con Tuniz, Perocchi e Dalmazzi, che lasciano campo libero agli over dalla cintola in su. Una squadra a chiara trazione anteriore, con Nuvoli e Giannone incaricati di far ragionare la squadra e armare gli esterni Pero Nullo e Morini con continui cambi di gioco.

Proprio sulle fasce la Viterbese crea le proprie fortune già nei primissimi minuti. Al decimo minuto Saraniti si divora il vantaggio solo davanti al portiere su assist di Morini, neanche il tempo di disperarsi e arriva il vantaggio gialloblu: crossi di Pero Nullo dalla sinistra, perentoria zuccata di Saraniti respinta da Rizzaro e tap-in vincente di Morini. Il raddoppio al tredicesimo con Pero Nullo, al termine di una splendida azione di prima: da Giannone a Neglia, tacco per l’esterno sinistro che beffa il portiere con un rasoterra sotto le gambe. Dell’Anziolavinio non ci sono praticamente tracce. Davvero poca cosa gli ospiti, mai pericolosi e puntualmente in difficoltà davanti alle folate offensive degli uomini di Ferazzoli. E così, alla mezz’ora, ecco anche il terzo gol. Ancora Neglia a vestire i panni dell’assist man, piatto al volo per Morini che controlla e firma la sua sesta rete stagionale. Come se non bastasse, in chiusura di primo tempo arriva anche il rosso per il centrocampista Guida, che lascia in dieci l’Anziolavinio per tutta la seconda frazione.

La ripresa è poco più di un allenamento a porte aperte: lo scatenato Neglia, migliore in campo per distacco, fissa subito il risultato sul 4 a 0 sfruttando una percussione di Perocchi con un perentorio destro sul secondo palo. Ferazzoli, in vista della trasferta a Ostiamare, si tutela togliendo dal campo i diffidati Pero Nullo e Perocchi per inserire Pippi e Pingitore. Dalmazzi di testa arrotonda di testa su calcio d’angolo al quarto d’ora del secondo tempo: primo gol in gialloblu per il giovane under, sempre più protagonista di questa stagione. C’è gloria anche per Renan Pippi, che ritrova la via del gol insaccando due volte, di destro e con una zuccata, in tre minuti. Un massacro sportivo in piena regola, con gli ospiti in totale balia dell’avversario e il povero Rizzaro a raccogliere continuamente il pallone dal fondo della rete. Nemmeno l’arrivo della pioggia ferma la Viterbese: Saraniti, capocannoniere della squadra con sei gol, sfrutta un assist del solito Neglia e sigla l’8-0 finale. Applausi per tutti al fischio finale. Ma domenica prossima, a Ostiamare, sarà tutta un’altra storia.





Facebook Twitter Rss