ANNO 9 n° 231
Universo Corto, un festival da Oscar
Dal 24 al 27 luglio a Tuscania la rassegna internazionale dedicata ai cortometraggi. Presidente di giuria il regista americano Zemeckis, il ''papà'' di Forrest Gump
22/07/2019 - 06:40

 

TUSCANIA - (a.v.) È tutto pronto per la 12esima edizione di Universo Corto, il festival internazionale di cortometraggi in programma quest'anno dal 24 al 27 luglio nella splendida cornice del Parco Torre di Lavello. La rassegna, organizzata dall'associazione culturale Giovani Persone, avrà come ospiti d'onore, nonché presidenti di giuria, il regista americano Robert Lee Zemeckis – autore di Forrest Gump (premio Oscar 1995), Ritorno al futuroCast AwayChi ha incastrato Roger Rabbit – e sua moglie Leslie Elizabeth Harter.

Il sindaco Fabio Bartolacci in conferenza stampa non nasconde la soddisfazione di potere ospitare la manifestazione che si augura ''diventi un appuntamento fisso. L'idea è nata da una nostra concittadina d'adozione, Alessandra D'Averi, che ha proposto questo festival a me e alla consigliera con delega alla cultura Stefania Nicolosi. Abbiamo colto l'occasione al volo perché dobbiamo crescere e creare anche per Tuscania un filone culturale'', spiega il primo cittadino.

Entusiasta il direttore artistico della rassegna, il regista Riccardo Romboli: ''Siamo innamorati di Tuscania. È stata il set di film che hanno fatto la storia del cinema: Pasolini, Monicelli, Tarkovskij, Zeffirelli, Orson Welles. È un onore essere qui''. Sui cortometraggi in gara: ''Ce l'abbiamo messa tutta per selezionare i corti italiani e internazionali più belli, ci sono arrivate oltre 200 opere provenienti da tutto il mondo, il livello è stato altissimo. Alla fine ne abbiamo scelti 22''.

I dettagli sulle serate: ''Da mercoledì a venerdì ci saranno le proiezioni, il sabato sarà dedicato ai vincitori. I primi tre verranno scelti dalla giuria tecnica, poi ci saranno i premi della giuria popolare, delle associazioni tuscanesi, degli studenti delle superiori e degli universitari''. L'attesa è tutta per la superstar Zemeckis: ''È una presenza che ci onora, ha voluto mettere il suo nome come avallo per questo festival. Ora sta girando in Inghilterra il remake de Le Streghe, un film degli anni '70. Speriamo che abbia la possibilità di essere presente il più tempo possibile qui da noi, non abbiamo ancora la certezza di quando verrà''.






Facebook Twitter Rss