ANNO 9 n° 349
Una produzione di 2000 quintali di olio
Rasena Olearia tra i migliori extravergini del mondo
30/10/2014 - 18:31

“hoc pinguem et placidam pacis nutritor olivam” Virgilio Marone, “Georgiche” libro II 425 “nutriti del pingue olivo caro alla Pace”

“olea ubi lecta siet, olea fiat in continuo, ne corrumpatur” Marco Porcio Catone “De Re Rustica libro III 2-4 “appena raccolte, bisogna subito estrarre l’olio dalle olive, per evitare che si sciupi”

Basterebbero soltanto questi due insegnamenti, che vengono dai nostri antichi padri, per capire quanto sia importante nella nostra alimentazione il consumo e soprattutto la qualità dell’olio estratto dalle olive. Purtroppo sono note a tutti quante frodi vengono denunciate e quante pubblicità ed etichette ingannevoli ci siano a proposito dell’olio extra vergine di oliva. I nuovi modelli nutrizionali e le nuove modalità di consumo dei generi alimentari hanno indotto il consumatore ad essere più esigente e selettivo; è cioè cresciuta l’attenzione verso le valenze salutistiche dei beni alimentari.

Il territorio Viterbese è particolarmente vocato alla coltivazione dell’olivo, specialmente della cultivar “Caninese” e delle altre (Frantoio, Leccino e Moraiolo) dalle quali si estraggono oli extra vergini di oliva oggi a Denominazione di Origine Protetta.

Rasena Olearia, con una lavorazione annuale di circa 15.000 quintali di olive ed una produzione in olio extra vergine che si aggira intorno ai 2.000 quintali, è uno dei frantoi oleari tra i più importanti nella provincia di Viterbo e, insieme ad altre realtà locali, offre al consumatore un prodotto genuino e di alta qualità, tra l’altro gli oli di Rasena Olearia sono segnalati sulla guida degli extra vergine migliori al mondo “FLOS OLEI” di Marco Oreggia indicandoli come prodotti che presentano un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Tra le iniziative promosse da Rasena Olearia c’è anche quella di presentare i propri “oli Novelli”, abbinandoli a piatti caratteristici viterbesi, organizzando delle cene presso presso noti ristoranti locali. durante queste cene assaggiatori professionisti guidano gli assaggi ed illustrano le caratteristiche organolettiche degli oli.






Facebook Twitter Rss