ANNO 8 n° 318
''Una prestazione da squadra vera''
Claudio Mele, che sostituisce lo squalificato Nofri Onofri, commenta il match
17/10/2017 - 07:24

VITERBO - Nel dopo partita del Garilli la vittoria non entusiasma più di tanto Claudio Mele che tiene la panchina in caldo per Nofri Onofri, squalificato per un'altra giornata oltre alla tappa piacentina.

''E' stata una prestazione da squadra vera – afferma Mele – su un campo difficile e con una grossa squadra. Sapevo delle difficoltà che c'erano, in pochi giorni il mister ha fatto un grande lavoro''. Che partita è stata? ''Abbiamo ridotto al minimo gli errori, è stata una partita maschia, siamo stati concentrati ed attenti. Nella ripresa? Più che sofferenza è stato difficile gestire la partita''.

Non nasconde le difficoltà della gara in terra emiliana. ''Assolutamente. Le difficoltà erano nell'aria ben prima ci cominciare. Serviva una partita attenta, l'abbiamo fatta''. Jefferson non c'era, qualche cambio a centrocampo. ''Il mister Nofri Onofri – conferma Mele – ha pensato di tenere alcuni fuori ed immettere altri. Non parlerei dei singoli, in campo va una squadra intera, ci sono equilibri da rispettare. In campo vanno i giocatori più idonei per affrontare l'avversario''.

Tatticamente sono piaciute le mosse di Kabashi trequartista e Vandeputte che ha fatto un lavoro oscuro ma prezioso. 'Sono due giovani di qualità indiscutibili – rimarca il vice di Nofri Onofri – e parliamo di gente con grande spirito. Devo fare i complimenti ai ragazzi per la gran partita fatta ed al Piacenza perché ci ha messo in difficoltà'. Non c'era Jefferson, assenza dell'ultim'ora. 'Ci è mancato, è pesata la sua assenza e la sua è stata una grande mancanza'. In chiusura un pensiero al Siena. 'Non possiamo pensare a chi abbiamo davanti che sia la capolista oppure l'ultima della classifica. Appena abbassi le motivazioni trovi grandi difficoltà con chiunque. E' nel dna di questo torneo che la mancanza di motivazioni possa far cadere ogni squadra. Perciò grande attenzione e grande motivazione sempre'.

Sull'altro fronte fatica non perdere la calma mister Franzini. ''Non meritavamo la sconfitta. La partita è stata decisa dall'espulsione che ha condizionato il match. Abbiamo avuto clamorose occasioni, un gol annullato che era regolare, insomma siamo andati vicino al pareggio''. L'arbitro? ''La sua condotta ci lascia alcune perplessità''.





Facebook Twitter Rss