ANNO 7 n° 143
Una Maury's debole
lascia la vittoria al
Caloni Agnelli Bergamo
Montagnani: ''Giocatori confusi''
13/02/2017 - 10:02

Serie A2 UnipolSai Pool Promozione. Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania - Caloni Agnelli Bergamo 1/3

(16/25 - 25/22 - 19/25 - 19/25)

Una Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania irriconoscibile e poco cinica cede l'intera posta in palio ad una Caloni Agnelli Bergamo scesa al PalaMalè di Viterbo forte sì del bel finale di girone ma consapevole di andare ad incontrare una delle migliori formazioni della A2. Che invece si presenta male all'appuntamento: ''L'assenza di Pinelli ci ha penalizzato tecnicamente - affermerà coach Montagnani a fine gara. Inoltre i nostri 'stranieri' appaiono confusi, Certo che mercoledì a Spoleto (con la Monini nda) andremo per ritrovare la nostra condizione migliore''.

Buona invece la prova degli ospiti con la ''l'arma in più'' rappresentata dall'olandese Sjoerd Hoogendoorn, autore di 22 punti e sempre più top scorer della A2.

La partita:

Primo set - La Caloni Agnelli parte forte e sfruttando le incertezze dei padroni di casa allunga 4-0. I viterbesi provano a rientrare in partita con Shavrak e Sesto 6-2. Gli ospiti sopratutto con l'olandese Hoogendoorn allungano ancora 14-6. Dopo un timido tentativo di ridurre il divario dei padroni di casa i bergamaschi allungano ulteriormente 19-10. Tuscania comincia finalmente a macinare gioco e con Mazzon dai nove metri riesce ad accorciare 23-16. Bergamo però rimane concentrata e ci pensa Pierotti con un ace a chiudere 16/25.

Secondo set - Il parziale si dimostra sin dalle prime battute più combattuto 7-7. Ci pensa poi Calonico a rompere l'equilibrio e a far allungare i suoi 11-8. La Caloni Agnelli prova a rifarsi sotto ma capitan Ottaviani smorza l'entusiasmo degli ospiti permettendo ai suoi di allungare 17-14. Bergamo grazie ai suoi martelli Cavuto e Hoogendoorn accorcia 19-18, poi, sfruttando gli errori in attacco dei padroni di casa pareggia i conti 21-21.Tuscania ritorna in sé e grazie a un grande primo tempo di Sesto e una diagonale stretta dell'opposto brasiliano Maciel si porta sul 24-21.Un attacco fuori di Hogendoorn permette alla Maury's di portare a casa il set (25/22)

Terzo set - I bergamaschi partono forte come nel primo parziale e si portano sul 2-0, ma i viterbesi con la tenacia che li contraddistingue pareggiano i conti e poi vanno avanti 6-5. Bergamo torna avanti 7-6, ma la Maury's allunga con un super capitan Ottaviani che con un muro fuori permette ai laziali di ampliare il divario 9-7. Bergamo ripassa avanti e allunga 10-12. La Caloni Agnelli acquista fiducia nei propri mezzi e si porta avanti 18-15. Il divario si amplia poi 17-23. I bergamaschi chiudono 19-25.

Quarto set - Bergamo parte aggressiva e si porta subito 2-3, ma i laziali ci credono e pareggiano i conti 5-5. Sono ancora gli ospiti a condurre i giochi 10-7. Dopo un tentativo di recupero dei padroni di casa i lombardi macinano gran gioco e si portano sul 11-15.Tuscania prova ridurre il divario 17-16, ma il solito Hoogendoorn fa allungare i suoi 20-18.La Caloni Agnelli mette la quarta e chiude 19-25.

Il tabellino:

MAURY'S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA: Shavrak 3, Calonico 5, De Souza 14, Ottaviani 13, Sesto 10, Marchisio (L), Buzzelli 1, Vitangeli, Andre Obeid Talarico 2, Mazzon 10, Bondini, Pieri (L). Coach: Montagnani

CALONI AGNELLI BERGAMO: Luppi 11, Innocenti, Marsili, Pierotti 12, Cavuto 14, Cioffi, Franzoni (L), De Angelis (L), Carminati, Jovanovic 7, Hoogendoorn 22, Erati 8, Gamba. All. Graziosi.

Arbitri Andrea Bellini e Rocco Brancati







Facebook Twitter Rss