ANNO 7 n° 145
Una manifestazione per il No davanti alla Germania
Il 2 dicembre a Roma, fuori l'ambasciata tedesca, per protestare per le ingerenze sul referendum
01/12/2016 - 10:31

Riceviamo e pubblichiamo da Usb Viterbo

VITERBO - Questo Referendum non interessa solo l'Italia. La decisione che prenderanno gli italiani, il 4 dicembre, si ripercuoterà anche in Europa. Le banche stanno premendo per smantellare la Costituzione italiana: troppi diritti e troppe tutele. Per governare, ma soprattutto per prendere accordi, basta un uomo forte al comando e soprattutto una sola forza politica che permetta di governare.

 Le dichiarazioni del ministro degli interni Thomas de Maiziére, insieme a quelle della Ministra Angela Merkel, sostengono la campagna per il Sì, soltanto per tutelare i loro interessi e aumentare il profitto del loro Stato. La sudditanza dell'Italia nei confronti della Germania è palese e questa ''deforma'' attuata da Renzi regalerà le scelte politiche del nostro paese alla volontà dell'Europa.

 Gli italiani sono sovrani sulla loro terra. Il diritto di scegliere i propri rappresentanti non deve essere cancellato. Modifica della Costituzione ed Italicum sono una trappola che permetteranno ai partiti di scegliere e imporre i loro uomini senza che nessuno li abbia votati. Lo scopo è quello di accentrare il potere nelle mani del governo in modo che il parlamento non possa interferire nelle decisioni.

 Il 2 dicembre Usb invita tutta la popolazione a manifestare davanti all'ambasciata di Germania, in piazza Indipendenza a Roma, per dire No alla riforma Boschi-Renzi e per dire No ad ogni ingerenza da parte degli stati membri dell'Europa. Usb viterbo partecipa all’evento: partenza ore 14,00 da via Monte Pertica 14. Per info 3358729384.


loading...





Facebook Twitter Rss