ANNO 9 n° 341
''Una lista di giovani con esperienza: uniti per governare''
Presentati i dodici candidati di ''Insieme per la Tuscia''
25/11/2019 - 16:12

VITERBO - 'Insieme per la Tuscia' ha presentato la propria lista in vista delle elezioni provinciali previste il 15 dicembre. Dodici i candidati al Grandori di Piazza della Rocca: Annamaria Babbini, Augusto Bracoloni, Matteo Costa, Rosalinda Del Signore, Federica Guiducci, Giulio Marini, Matteo Massani, Ombretta Perlorca, Marzia Piacenti, Alessandro Romoli, Emanuele Satriani e Maurizio Testa.

''Una lista adatta al territorio con persone giovani ma di esperienza: questo fa crescere la politica. Abbiamo fatto qualche riunione scegliendo di proporre una lista unica per non disperdere i voti. Abbiamo cercato di aggregare tutto il centrodestra ma Fratelli d'Italia ha deciso di partecipare da solo perchè aveva troppi candidati. Speriamo di prenderci la provincia per amministrarla'': ha iniziato con queste parole Umberto Fusco.

''Siamo riusciti a mettere in lista gran parte del centrodestra: penso sia un primo passo per l'unità vera. Ringrazio tutti e Alessandro Romoli che si è mobilitato. Questo deve essere un inizio per portare il centrodestra alla guida della provincia. Speriamo che il buon senso prevalga sulle logiche politiche e su questo nuovo sistema elettorale. Per un beneficio per i nostri cittadini'', ha confermato Francesco Battistoni.

Presente anche Giammaria Santucci: ''La vittoria è il nostro obiettivo politico. Dispiace per Fratelli d'Italia ma il nostro è un cammino parallelo. Non è stato semplice scendere a dodici candidati: era giusto lasciare una buona presenza di donne. Le elezioni provinciali storicamente hanno sempre dato inizio a un nuovo ciclo politico. Chi ha vinto le provinciali, di solito, poi ha amministrato tutto il resto. non si vota il presidente, non votano i cittadini: questo è il nuovo sistema scelto. C'è già un'idea comune di come amministrare''.

''Con questi candidati rappresentiamo tutta la provincia: sono solamente tre i viterbesi'', ha spiegato Alessandro Romoli presentando ogni nome con il proprio comune di appartenenza. E ha continuato: ''Abbiamo messo in campo 5 donne che impreziosiscono la sensibilità di questa lista. Siamo un'alternativa di governo con una buona esperienza''.

E' intervenuto, dopo la presentazione, Giulio Marini che dopo essere stato alla provincia per due volte ha affermato: ''Rinnego questo tipo di modello elettorale e di provincia: non è quello che volevamo''.

''Sono assessore di Castel Sant'Elia - è intervenuta Marzia Piacenti - e ho deciso di mettermi in ballo perchè ogni volta che abbiamo avuto un problema abbiamo avuto difficoltà a metterci in contatto con la provincia. Ho poche possibilità, ne sono consapevole, perchè faccio parte di un comune piccolo''.






Facebook Twitter Rss