ANNO 9 n° 167
Una giornata dedicata all'informazione e alla sensibilizzazione sulla sclerosi multipla
Il convegno è in programma questo sabato all'Unitus
05/06/2019 - 16:33

 

 

Riceviamo e pubblichiamo dall'Aism Viterbo 

VITERBO -  Il convegno “VIVERE, STUDIARE E REALIZZARSI NEL III MILLENNIO OLTRE LA SCLEROSI MULTIPLA” sarà aperto a tutta la cittadinanza ed è un importante appuntamento di informazione e confronto interamente dedicato a conoscere la sclerosi multipla, malattia tra le più gravi del sistema nervoso centrale, che colpisce soprattutto i giovani e le donne. Sul territorio nazionale vengono diagnosticati 3.400 nuovi casi ogni anno.

Il convegno è organizzato dalla sezione Aims di Viterbo, in collaborazione con l'Università degli Studi delle Tuscia  si svolgerà presso l'aula 1 del comprensorio universitario di S. Maria in Gradi il 7 giugno dalle ore 9.30 alle ore 13.

Il convegno vedrà il coinvolgimento del Magnifico Rettore Università della Tuscia, prof. Alessandro Ruggieri, e dell’assessore del Comune di Viterbo alle politiche sociali e welfare dott.ssa Antonella Sberna.

Diverse personalità e professionisti quali: dott.ssa Daniela Donetti, direttore Generale della Asl di Viterbo, dott. Franco Bifulco, capo del  distretto B e Giuseppe Cimarello, direttore delle Cure Primarie della Asl di Viterbo.

Il dott. Nicola Falcone Primario U.O.C. di neurologia ospedale di Belcolle Viterbo, il dott. Paolo Giannetti, neurologo presso il nosocomio vitebese e il prof. Stefano Rossi del  Dipartimento di Ingegneria dell’Università della Tuscia presenteranno lo stato di avanzamento della ricerca scientifica sulla SM.

​La sclerosi multipla (SM) in Italia colpisce 118.000 persone , con una prevalenza nella Regione Lazio di oltre 11500 casi stimati.

​Cronica, imprevedibile, spesso invalidante, colpisce una persona ogni 4 ore e viene diagnosticata per lo più tra i 20 e i 40 anni, nel periodo della vita più ricco di progetti per il futuro, anche se esistono casi in età successiva e casi di SM pediatrica, più raramente in bambini sotto i 10 anni. Le cause della sclerosi multipla sono ancora sconosciute, probabilmente legate a una combinazione tra predisposizione genetica e fattori ambientali. A oggi non esiste una cura definitiva per questa malattia.

Nella nostra città una sezione Aism sempre aperta

La Sezione operativa dal 1997 è in grado di dare vita alle seguenti attività: attività di accoglienza strutturata, supporto domiciliare ed extra-domiciliare, supporto psicologico, relazione continuativa con le persone coinvolte nella SM, attività di informazione dedicata alle persone con sm e loro familiari attraverso convegni e info point presso il centro sm della provincia, attività di socializzazione. La sede Aism di Viterbo ha inoltre elaborato in sinergia con la Asl un Pdta-r Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale e Riabilitativo in grado di garantire una corretta e completa presa in carico multidisciplinare collegando i servizi ospedalieri a quelli territoriali ed Aism è parte integrante dello stesso percorso.

Informazioni e iscrizioni contattare sezione Aism di Viterbo:

Cell. 3939773204/3358273819 - 07611718200

E-mail: aismviterbo@aism.it

FB: aismviterbo







Facebook Twitter Rss