ANNO 9 n° 108
Un SudTirol da non sottovalutare
Torna Jefferson: SudTirol secondo nel proprio girone. Rocchi sold out
30/05/2018 - 06:58

VITERBO - Si prevede il tutto esaurito, allo Stadio Rocchi, per questa sera. Una cornice di pubblico degna del percorso effettuato fino a questo momento dalla Viterbese di Stefano Sottili. Un brusco calo in campionato che ha portato via il vertice della classifica e una ripresa vincente e straordinaria nel corso di questi play off. Ormai sognare non è più vietato: eliminate Pontedera, Carrarese e Pisa. Tocca al SudTirol, secondo nel proprio girone, e una delle miglior difese della serie.

Bisogna colpire tra le mura amiche e fare un viaggio, lungo e sereno, domenica. Torna, per i laziali, Jefferson che dall'infortunio è passato alla squalifica. Ma Bismark non ha fatto rimpiangere l'assenza del brasiliano. In porta 'uomo in più, Antony Iannarilli, che all'Arena Garibaldi ha fatto parate da serie A. Sold out, da ieri sera, la tribuna e mai tanto piena la curva. Un biglietto venduto anche per la curva ospite: un coraggioso e solitario che riceverà anche l'appoggio avversario.

Queste intanto le dichiarazioni di mister Sottili alla vigilia:

'Il Sud Tirol la ritengo in assoluto la rivelazione dei tre gironi di serie C - sostiene il tecnico gialloblu - nessuno a inizio stagione l'avrebbe accreditata come squadra che potesse ambire alle prime posizioni, mentre, con merito, è arrivata seconda nel suo girone.

Ha un allenatore che ha dato un'impronta ben precisa e una grande organizzazione di gioco: ha perso strada facendo un Ds che ha lasciato il club per andare, non a caso, in B con una squadra blasonata come il Palermo, ma lo ha sostituito con Paolo Bravo che, a mio avviso, è uno dei migliori nel suo campo.

Quindi solo complimenti per quello che hanno fatto, massimo rispetto per un avversario contro il quale giocheremo due partite che rappresentano un tassello importante, un'ulteriore possibilità per raggiungere il nostro sogno: ovviamente, vista la posizione migliore raggiunta in classifica, loro avranno a disposizione due risultati su tre che è un grande vantaggio per una squadra che in questa stagione ha subito pochissimi gol.

Noi arriviamo dalla vittoria di Pisa che ci ha certamente dato maggior entusiasmo ed accresciuto l'autostima, ma che non deve rappresentare motivo di presunzione: deve essere la spinta per affrontare con rispetto un avversario difficile che trova nell'organizzazione, nella corsa e nella fisicità le armi migliori'.





Facebook Twitter Rss