ANNO 9 n° 315
''Un senso unico alternato come soluzione temporanea''
Una corsia di marcia e New Jersey, ma si dovrà aspettare l'ok del Genio Civile
12/10/2019 - 11:57

VITERBO – Frana in strada Acquabianca, la soluzione temporanea potrebbe essere quella di un senso unico alternato.

E’ quanto emerso dal sopralluogo effettuato questa mattina dai Vigili del Fuoco e dalla Provincia di Viterbo a distanza di dieci giorni dal crollo di parte di una parete rocciosa della strada che collega La Quercia a Vitorchiano, all’altezza de complesso residenziale Colle Verde.

Chiusa da 2 ottobre scorso alla circolazione e al traffico, ora potrebbe essere riaperta, ''con una soluzione temporanea ma efficace'', hanno spiegato l’ingegnere dell’ufficio sinistri dei vigili del fuoco Giuseppe Chiricotto, il responsabile del gruppo operazioni speciali Mauro Persieri e il tecnico provinciale Luciano Costantini.

Una corsia a senso unico alternato che possa permettere di riaprire la circolazione su strada Acquabianca, isolando la corsia della frana con dei new jersey in cemento.

La soluzione ''di emergenza'', come ha sottolineato l’ingegner Chiricotto, potrà essere attuato solo dopo l’ok del Genio Civile, la cui ispezione sul posto è prevista per lunedì in mattinata.

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE IMMAGINI DEL SOPRALLUOGO






Facebook Twitter Rss