ANNO 8 n° 109
''Un risultato penalizzante''
Mister Onofri è soddisfatto della prestazione, ma non del risultato
09/11/2017 - 07:22

VITERBO - Nel dopo partita del Picchi il tecnico della Viterbese, Federico Nofri Onofri è soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, meno, ovviamente, del risultato.

I leoni gialloblù si sono battuti con coraggio, a fare la differenza le giocate dei singoli, Doumbia prima e Luci poi, in un momento in cui la formazione cimina stava producendo il massimo sforzo per pareggiare. Nonostante le assenze, nonostante la soverchiante forza della capolista, nonostante la gara esterna, insomma, la Viterbese ha fatto un figurone.

'E' stato un risultato penalizzante – ammette il mister dei gialloblù – per la prestazione dei ragazzi. Ho visto una squadra compatta e ben messa in campo che ha giocato sempre faccia a faccia, non si è mai nascosta e non ha mai demeritato. E poi – continua Nofri Onofri – non meritava di perdere con un punteggio così eccessivo'.

La svolta è stata segnata dal bel gol di Luci che ha scagliato un missile terra-aria nel momento clou del match, allo scoccare, cioè, della mezz'ora della ripresa. 'Il Livorno era in difficoltà, noi nel momento migliore della partita. L'eurogol di Luci ha messo in frigo il match per loro'. La Viterbese ha sempre combattuto alla pari con la prima della classe.

'Abbiamo costruito diverse occasioni da gol non sfruttate per la bravura del portiere avversario e per mera sfortuna'. La capolista impegnata allo spasimo sul suo campo. 'Il Livorno qualcosa ci ha concesso – continua il mister della Viterbese – ma gli episodi hanno girato a loro favore. L'aria, insomma, è quella giusta, peccato solo per l'epilogo finale che non ci ha, di certo, favorito'.

Sull'altro fronte è misurata la soddisfazione di Sottil: 'Abbiamo vinto una battaglia non certo la guerra. Ho detto, e ripeto, che finora non abbiamo fatto niente. Dobbiamo continuare su questa strada che abbiamo intrapreso ben sapendo che le difficoltà sono sempre dietro l'angolo. La Viterbese? Ci ha impegnato molto – confessa il mister dei labronici – ma penso che il raddoppio di Luci ci abbia spianato la strada che si è messa tutta in discesa nell'ultimo quarto d'ora'.





Facebook Twitter Rss