ANNO 9 n° 259
Un reatino sulla panchina gialloblu
La Viterbese cambia guida tecnica, via Solimina arriva Sergio Pirozzi
22/10/2013 - 12:03

di Domenico Savino

VITERBO - La notte non ha portato consiglio: la Viterbese esonera Claudio Solimina il tecnico scelto in estate dalla società per il nuovo progetto gialloblu. Al suo posto arriva Sergio Pirozzi ex allenatore del Rieti e della Viterbese stessa (nel 2007 subentrò a Sandro Pochesci). La società ha sollevato dall'incarico anche il secondo di Solimina Giancarlo Fornaciari.

Che le ore per Solimina fossero contate era ormai un fatto noto: già da ieri mattina si inseguivano le voci di un sui possibile esonero. E invece tutto è stato rimandato ad una riunione che si è tenuta nella serata di ieri. E dal summit societario è arrivata la decisione: via Solimina arriva Sergio Pirozzi. Scelta particolare: un reatino sulla panchina gialloblu, proprio quel Rieti che Pirozzi ha allenato e che è l'avversario più acccreditato per contrastare la leadership della Viterbese. Restano il preparatore atletico Masiello e l'allenatore dei portieri Gobattoni. Nel pomeriggio Pirozzi dirigerà il primo allenamento a Marta.

Grande conoscitore di calcio, Pirozzi (che ha anche un sito internet personalizzato) è dal 2009 sindaco di Amatrice e proprio dal piccolo centro reatino ha iniziato la sua carriera sulla panchina. Porta la squadra del suo paese fino alla Promozione, poi è un lungo girovagare nel Lazio: Fiumicino, Ostia Mare, Sorianese e Rieti. Nel capoluogo sabino vince il campionato di serie D e riporta gli amarantocelesti tra i professionisti dopo 62 anni. Il suo viaggio prosegue: Viterbese, Ascoli Primavera, Messina, Rondinelle Latina, Aprilia, Civitavecchia e l'ultima stagione in D nel San Basilio Palestrina. Quindi la chiamata dei Camilli a cui non ha saputo dire di no. E la sfida al ''suo'' Rieti.





Facebook Twitter Rss