ANNO 9 n° 115
Un prete, le bomboniere e due sposi: a Sutri la lezione è tutta uno show
La maestra Angela: ''Insegnare è anche far divertire i bambini''
13/04/2019 - 06:02

SUTRI – E chi l’ha detto che per imparare ci sia per forza bisogno di stare per cinque ore seduti sui banchi di scuola con dei libri davanti? Di certo una filosofia che, nell’istituto comprensivo Aldo Moro di Sutri, la dirigente scolastica Maria Luigia Casieri e le maestre condividono solo in parte. E perché? Perché la lezione, per i bambini delle classi I A e I B della scuola primaria Giovanni Pascoli, è tutto uno show.

Un prete, Don Stefano Fanelli – in realtà insegnante di educazione fisica – un invito, una marcia nuziale, un buffet, tante bomboniere e due sposini d’eccezione: le lettere Q e U, che sono convolate a nozze ''per non dividersi più''.

''L’idea – commenta l’organizzatrice Angela Quintieri, insegnante di italiano – rappresenta un’attività divertente per presentare ai più piccoli il suono fonematico QU. Un’idea presa da internet, ma simpaticamente ampliata per la gioia dei bambini: ho personalmente cucito e realizzato le maschere che i due bambini hanno indossato per ''travestirsi'' da lettere dell'alfabeto e poi convolare a nozze, con tanto di marcia in sottofondo''.

Ad aiutare la maestra Angela a realizzare l’inusuale matrimonio i colleghi Adriana Lo Scalzo, Daniela Ciapetti, Enrica Cammillucci, Maura Brutti, Stefano Fanelli – divenuto Don, per l’occasione – e Alice Del Cavallo.

A fine cerimonia, anche un buffet di patatine e bibite: ''E’ stata una gran festa per i bambini – conclude la maestra – ma anche per gli insegnanti, in cui tutti si sono divertiti moltissimo. Lezioni di questo genere non si dimenticano tanto facilmente. E proprio questo era il nostro scopo: creare una scuola che formi, divertendo e che sappia coinvolgere davvero gli studenti, fin dalla più tenere età''.






Facebook Twitter Rss