ANNO 9 n° 202
Turnover gialloblu contro il Piacenza
Per la gara di domani il tecnico della Viterbese pensa a qualche cambio
13/09/2016 - 02:01

VITERBO - Un successo salutare, quello conquistato dalla Viterbese sul Racing Roma. Salutare per la classifica, per il morale ed anche per allentare quelle tensioni che, come fossero alimentate ad arte, hanno serpeggiato negli ambienti gialloblu per l’intera settimana scorsa, quella che ha fatto seguito al pareggio sul campo del Tuttocuoio.

Giovanni Cornacchini, tornato sorridente dopo aver assorbito lo stress della gara con i romani del Racing, ieri ha guidato il primo allenamento della nuova settimana che sarà particolarmente pesante con l’infrasettimanale di domani a Piacenza, prima della gara interna con il Prato di domenica prossima. ''Sì – dice il tecnico marchigiano – sarà dura come può esserlo quando devi giocare tre partite in otto giorni. Ma è dura per tutti e cercheremo di gestire al meglio le forze e gli uomini. Il Piacenza? Lo conosciamo poco, ha elementi di alta caratura, gioca un buon calcio, è una squadra imbattuta dopo tre gare, come la Viterbese, ed ha gli stessi nostri punti''.

C’è poco tempo per preparare la partita, due soli allenamenti, quello di ieri e quello di questa mattina, ancora al Rocchi, prima della partenza alla volta della città emiliana. Cornacchini non esclude di far ricorso al turnover. ''Vediamo la condizione dei singoli e poi decidiamo. Certo pensare di puntare sugli stessi uomini per tre gare potrebbe essere rischioso e inopportuno. C’è da recuperare qualche acciaccato, lavoriamo serenamente, con il solito impegno e chi sta meglio va in campo''.

La prima vittoria stagionale, un 3-1 giunto dopo due pareggi consecutivi senza gol, consente alla Viterbese sì di portarsi nella zona medio alta della classifica, a ridosso delle cosiddette grandi, ma soprattutto le permette di ritrovare quella serenità che è indispensabile per guardare avanti con fiducia. Così risuonano alte e piene di significato le affermazioni di Giovanni Cornacchini nel dopo partita di ieri l’altro. ''Una vittoria il cui merito è assoluto dei giocatori che l’hanno cercata dal primo all’ultimo minuto e l’hanno voluta a tutti costi. Anche rischiando forse più del lecito; come avrete visto, infatti, mi stavo sgolando con i centrocampisti che nella loro generosità tendevano a mostrare il fianco alle pericolose ripartenze degli avversari quando è arrivato il gol che ci consentiva di tornare in vantaggio e quindi di vincere questa importante gara. Applausi e ringraziamenti, quindi alla squadra che ci ha provato con convinzione fino all’ultimo. Una squadra fatta di uomini prima che di giocatori''.

All’allenamento di ieri (leggero, specie per coloro che hanno giocato domenica) non ha preso parte Mallus, alle prese con un problema muscolare che, dice il medico sociale Sandro Zucchi che lo ha visitato ''Non gli consentirà di esserci mercoledì ma non dovrebbe impedirgli di recuperare in tempo utile per domenica''. Nessun problema, assicura lo stesso dottore, per Invernizzi e per Dierna che saranno a disposizione per la trasferta nel capoluogo emiliano. Come detto, la Viterbese si allena questa mattina, ore 10, alla Palazzina da dove all’ora di pranzo partirà alla volta di Piacenza per raggiungere in serata la sede del ritiro prepartita. Dove domani mattina, mister Cornacchini potrebbe far disputare alla squadra una sgambatura, tanto per risvegliare i muscoli in attesa della gara che inizierà alle ore 18.30.





Facebook Twitter Rss