ANNO 8 n° 322
Truffato l’ex gieffino Tarzan
Alberto Mezzetti finisce in tribunale come vittima di un finto assicuratore
08/11/2018 - 05:39

VITERBO – Dagli schermi di Canale 5 alle aule di giustizia del tribunale di Viterbo. Ma per Alberto Mezzetti, il Tarzan della Tuscia, questa volta nessun premio in denaro da ritirare. Anzi. Tutto il contrario. Il vincitore della passata edizione del Grande Fratello avrebbe subito una truffa da oltre 10 mila euro. Per questo ora si trova al banco dei testimoni, come vittima di un finto broker bancario.

A truffarlo, secondo le ipotesi della Procura, un suo conoscente. Un amico di vecchia data, che proprio approfittando dell’amicizia con Mezzetti lo avrebbe contattato telefonicamente e lo avrebbe spinto a saldare una cifra di oltre 8mila euro per liquidare una polizza intestata alla madre. Il tutto fingendosi il broker assicurativo di una famosa banca.

Da qui, a febbraio dello scorso anno, un primo versamento a favore di M.C., classe 1984, a cui avrebbero fatto seguito altre piccole somme. Centinaia di euro finiti direttamente sul conto dell’imputato, che il finto broker avrebbe giustificato come denaro necessario per sbloccare e liquidare la polizza intestata alla madre di Mezzetti.

A tranquillizzare l’ex gieffino sulla buona fede del suo assicuratore, alcune fotocopie di documenti intestati alla banca e finti prospetti di liquidazione. Nonché la restituzione, come anticipo sul totale, di poco più di mille euro.

Solo dopo alcuni mesi, non vedendo arrivare i soldi, Mezzetti si sarebbe accorto della truffa e rivolto ai carabinieri. Da qui il processo penale a carico del 34enne di Orbetello.

Ieri, in aula, nessuna udienza: pare che le parti (Mezzetti era assistito dall'avvocato Antonio Rizzello) , nonostante le difficoltà iniziali, siano intenzionate a risolvere la questione in maniera pacifica.







Facebook Twitter Rss