ANNO 9 n° 202
Troppa Alessandria per la Viterbese Gialloblu sconfitti e rassegnati: 4-0
04/12/2016 - 18:35

ALESSANDRIA – VITERBESE 4-0

ALESSANDRIA (4-4-2): Vannucchi; Sosa, Gozzi, Piccolo Barlocco; Fischnaller (19' st Nicco), Cazzola (33' st Mezavilla), Branca Iocolano; Gonzalez, Bocalon (36' st Marconi). In panchina: La Gorga, Celjak, Manfrin, Cottarelli, Fissore, Aramini. Allenatore: Piero Braglia

VITERBESE: Iannarilli; Celiento Dierna, Mallus, Pacciardi; Cenciarelli Cardore (9' st Varutti), Cuffa; Marano (16' st Invernizzi), Diop, Neglia (35' st Belcastro). In panchina: Micheli, Mununga, Ansini, Corinti, Mazzolli, Pini

Allenatore: Giovanni Cornacchini

ARBITRO: Simone Sozza di Seregno (Vingo e Pacifico)

RETI: 40' pt Bocalon, 26' st Cazzola, 31' st Bocalon, 43' st Nicco

NOTE: Spettatori Sono circa 3.500 gli spettatori al 'Moccagatta' (paganti 1.866, abbonati 1.456), con 20 ospiti. Un minuto di raccoglimento in memoria delle vittime della tragedia aerea che ha colpito la formazione brasiliana della Chapecoense. Ammoniti: Cenciarelli, Pacciardi, Diop. Angoli: 3-1. Recupero pt 2', st 5'

ALESSANDRIA – Troppa Alessandria per la Viterbese. I leoni gialloblù si sciolgono contro la capolista ma, attenzione, la sconfitta non è figlia di scelte snaturate o sbagliate da parte del tecnico bensì della forza straripante di una compagine che non ammette repliche. L'Alessandria è travolgente, ha forza d'urto per andare a triturare le difese più ferree, con super Bocalon che la fa da padrone, quando vuole. La Viterbese oppone tanta grinta, tanta concentrazione e tanta difesa fino al 40'. Poi, una volta subito il gol del vantaggio locale, deve attaccare e sono dolori perché Braglia ordina di arretrare e ripartire. Tattica vincente. Secondo e terzo gol in rapida successione e fine dei giochi anticipata.

Braglia sceglie il 4-4-2, Alessandria con lo scudetto della Chapecoense sulle maglie. Ospiti con il consueto 4-3-3 in maglia bianca con banda gialloblù. Avvio contratto con le due squadre che si studiano, al 9' cross di Iocolano per Bocalon che non ci arriva, da dietro spunta Fischnaller in scivolata ma la musica è la stessa. Viterbese senza timori reverenziali, Bocalon calcia alto al 13', poi Fischnaller non trova la porta. Cimini ordinati e compatti, al quarto d'ora Bocalon per Fischnaller che si presenta tutto solo davanti al portiere ma il tiro è sbilenco e la palla finisce alta. I grigi non si fermano. Al 21' doppio scambio Fischnaller-Gonzalez, tiro pronto di Iocolano e palla ad un passo dal palo. L'Alessandria stringe i tempi, la difesa ospite deve farsi in quattro per fermare le punte piemontesi. Quando il primo tempo sta per finire, azione d Fischnaller per Gonzalez, Bocalon è pronto a tirare in porta ed a gonfiare la rete. Applausi scroscianti del Moccagatta. La Viterbese prova a reagire, Celiento scende e crossa, palla in mezzo su cui nessuno si avventa, la difesa alessandrina libera. Chiude il primo tempo una punizione di Iocolano, alta.

Nella ripresa si ricomincia con le stesse formazioni. La Viterbese prova ad attaccare la munita difesa grigia con Diop (13') il cui tiro finisce alto. La partita è bloccata, i padroni di casa abbassano il baricentro di venti metri fronteggiando gli avversari ed aspettando ogni possibile mossa dei leoni gialloblù. Al 26' la partita si chiude. Dapprima Barlocco viene contrato in extremis in angolo. Sul corner di Iocolano per la testa di Cazzola. Secondo gol per il centrocampista e Moccagatta in delirio. La Viterbese cerca di rispondere. Il tiro di Celiento su cross di Pacciardi, ottima la conclusione, palla che esce a fil di palo (29'). Al 31', però, triplica l'Alessandria. Cazzola prima e Iocolano poi esaltano Iannarilli, la palla arriva sui piedi di Bocalon che sigla la sua doppietta. Ancora Iannarilli deve fermare Marconi (38') quindi la gara va lentamente spegnendosi. A chiudere il sipario ci pensa Nicco, a 2' dalla fine, su assist di Gonzalez ma la partita, ormai, non aveva più nulla da dire. Aveva già detto pure troppo sia per l'Alessandria che per la Viterbese. Nota finale su Diop, ammonito al 90' sul 4-0 per i grigi.





Facebook Twitter Rss