ANNO 10 n° 18
Treni cancellati, adesso partono le denunce
Dopo le 18.21 da Viterbo niente più corse. Pendolari inferociti: ''E' un servizio pubblico, non possono lasciarci a piedi''
12/09/2019 - 06:47

VITERBO - Ferrovia Roma-Viterbo: a forza di tagliare corse e treni, anche la pazienza dei pendolari sembra giunta al capolinea. Tanto che contro il nuovo orario invernale, in vigore da lunedì prossimo, giorno di riapertura delle scuole, si annunciano addirittura possibili azioni legali da parte di un gruppo di viaggiatori che usa la linea tutti i giorni per recarsi al lavoro.

Nel prospetto connsegnato nei giorni scorsi da Atac ai sindaci dei paesi della tratta si contano 17 treni in meno rispetto all'orario in vigore fino al 30 giugno. Tra quelli che spariranno dal tabellone, anche il convoglio in partenza da Viterbo alle 20,01. Una corsa, come si può capire, strategica per chi finisce di lavorare tardi e deve far ritorno a casa. Da lunedì invece l’ultimo treno per Catalano (Civita Castellana) partirà dalla stazione di viale Trieste alle 18.21. Più di un'ora e mezza prima. Dopo di che niente più treni fino al mattino seguente. Da qui la protesta.

''Stiamo immaginando di rivolgerci a dei legali – spiega un utente a nome di un gruppo di viaggiatori della Ferrovia Roma Nord - perché a nostro parere si configura l'interruzione di pubblico servizio nei confronti di abbonati, che pagano regolarmente, che non possono usufruire dell'ultima corsa Cotral in quanto impegnati nel proprio lavoro e che non dispongono, per qualsivoglia ragione, di un mezzo proprio''.

Un’altra beffa, dopo quella riservata agli studenti che invece devono spostarsi da Civita Castellana verso Viterbo e per i quali al mattino è stata predisposta solo una corsa utile alle 6.20.

Vedremo nei prossimi giorni se cambierà qualcosa. Anche perché finora dalla Regione non è arrivata nessuna conferma ufficiale sull’orario. Ma i giorni ormai sono veramente pochi. E anche ci fosse la volontà di intervenire, bisognerebbe agire veramente in fretta.

Intanto sabato nuova assemblea pubblica per parlare dei problemi della ferrovia. Stavolta l’appuntamento è alle 10.30 presso l’aula consiliare del Comune di Castelnuovo di Porto. All’iniziativa è annunciata la presenza dell’assessore regionale alla Mobilità Mauro Alessandri.





Facebook Twitter Rss