ANNO 8 n° 21
Tre piazze per il Capodanno di Caffeina
Domani nell’ambito degli eventi prenatalizi incontro con Marco Cappato
18/12/2017 - 17:10

VITERBO – (aml) Il 2017 sarà ricordato nella nostra città per un record. Non una, non due ma addirittura quattro le piazze in cui festeggiare il Capodanno. Se il Comune ne organizza uno in piazza del Teatro, Caffeina risponde triplicando i luoghi. Piazza del Gesù, quella della Morte e in quella di San Lorenzo in cui si terranno concerti di gruppi musicali a cui faranno da cornice intrattenimenti vari per le vie con giocolieri, artisti di strada, funamboli. E tutto ciò che accade nelle piazze è gratuito. Inizio previsto attorno alle 22, ma dato che il villaggio di Caffeina inizia le proprie attività già dalla mattina, ognuno può cominciare a festeggiare quando vuole.

Per i più piccoli il Teatro incantato aggiunge tre repliche alle 5 giornaliere. (Il biglietto può essere acquistato separatamente da quello del Village).

E’ l’ulteriore sorpresa del Christmas Village che, inoltre, organizza anche il concerto gospel di Natale presso il teatro Caffeina in via Cavour.

''La logica di questa aggregazione – sottolinea Filippo Rossi – è un’offerta pensata per i residenti, è tutto ciò che Caffeina offre per Natale alla città e ai viterbesi''.

''Vogliamo creare un natale di piazza per i viterbesi. – ribadisce il presidente della fondazione Andrea Baffo – Sperando, vista anche l’esperienza dello scorso anno che diventi una piccola tradizione''.

Prima di arrivare al ''Capodanno di piazze'' come l’ha definito Baffo in aggiunta alle attrazioni del Village Caffeina incastona un programma ricco di eventi da scegliere in base al gusto personale , ''che aumenteranno il ricordo di una città viva per chi viene da fuori''.

Si inizia già domani con l’incontro, alle ore 17 presso la libreria del teatro, con Marco Cappato per parlare della recente legge sul biotestamento. A seguire, alle 19, con Paolo Di Paolo. Il 23 dicembre, alle 21 sempre al teatro di via Cavour, la proiezione del docu-film Lo sguardo di Rosa.

A qualcuno è sembrato che questa edizione del Christmas village risultasse sottotono rispetto al debutto dello scorso anno. ''Si può avere una sensazione di minore afflusso - spiega Baffo – perché lo spazio su cui sono spalmate le attrazioni è aumentato più del doppio rispetto all’anno scorso. Inoltre abbiamo attivato un sistema per eliminare le file, non c’è più la calca e questo può contribuire a percepire meno folla''.

''Dopo lo scorso anno – prosegue Rossi – abbiamo deciso di ampliare l’offerta e spalmarla sulla città per evitare intasamenti. Quest’anno il potere di attrazione del villaggio è superiore a quello dell’edizione precedente. I feedback dei visitatori sono entusiastici, la gente viene e scopre una città e un evento che definiscono imperdibili''.

''I weekend stanno andando strabene, sono di segno nettamente migliore, gli accessi alle attrazioni sono in trend positivo e decisamente di molto. Nei giorni infrasettimanali abbiamo accolto oltre 400 bambini delle scuole anche da fuori provincia. In più – conclude Baffo – lo scorso anno il Christmas è iniziato il 2 dicembre questa edizione invece ha aperto i battenti il 24 novembre. In assoluto sta andando benissimo. Anche il dato dei gruppi organizzati è nettamente aumentato''.







Facebook Twitter Rss