ANNO 9 n° 323
Trattamenti hi-tech per la disfunzione erettile
Ce ne parla il dottor Militello andrologo urologo di Viterbo
29/04/2019 - 12:01

Viterbo - Gentile dottore negli ultimi tempi leggiamo comunicati stampa e notizie che ci parlano del trattamento della disfunzione erettile alternativa alla classica pillola blu. Ci può dire di cosa si tratta?

Salve, In effetti negli ultimi tempi, come abbiamo avuto modo anche di parlare nelle rubriche precedenti, vi sono delle nuove possibilità terapeutiche per il trattamento della disfunzione erettile. Le classiche terapie per bocca sono state modificate e vi sono adesso dei nuovi farmaci che possono essere assunti a livello sublinguale con un immediato assorbimento nel circolo ematico ( nel sangue) saltando così tutti quelli che sono i problemi dell’ assorbimento per via intestinale e delle interferenze con il cibo . Sono delle nuove formulazioni orodispersibili. Tra queste possiamo nominare i nomi commerciali del rabestrom e del siler, attualmente gli unici in commercio.

Gentile dottore abbiamo però sentito parlare anche di tecniche fisiche come le onde d’urto e i fattori di crescita.

Esatto oggigiorno oltre alle classiche terapie orali ci sono delle possibilità di terapie fisiche, le onde d’urto a bassa intensità di cui abbiamo già parlato in precedenza stanno dimostrando sempre più interesse per ridare risposta alla terapia orale nei pazienti che non avevano più responsabilità ai farmaci e nello stesso tempo l’uso dei fattori di crescita e delle cellule staminali che forse aprono una finestra sul futuro per la terapia definitiva della disfunzione erettile. Oggigiorno inoltre nel paziente che non ha più modo di rispondere alle classiche terapie vi è la possibilità di inserire le protesi peniene con un accessi mini invasivi.

Con pochi minuti di intervento e un solo giorno di degenza l’uomo che ha perso totalmente l’erezione per motivi metabolici, vascolari o chirurgici può riavere una erezione duratura e soddisfacente, mantenendo in tutto e per tutto la sensibilità e le sensazioni. Non dimentichiamo che però talvolta la disfunzione erettile può avere anche una partecipazione della nostra psiche delle nostre emozioni per cui è giusto e obbligatorio eseguire, prima di decidere qualsiasi cura o di iniziare un automedicazione, un percorso con il proprio andrologo di fiducia per determinare insieme quali siano i passi diagnostici e terapeutici utili in maniera personalizzata per ognuno di noi.

 

 

Via Papa Giovanni XXI, 23 www.urologia-andrologia.net www.andreamilitello.it www.facebook.com/andrologo.urologo Prenotazioni SMS: 347 1395361






Facebook Twitter Rss