ANNO 9 n° 204
Trading online: come guadagnare con gli investimenti in rete
25/06/2019 - 16:43

 

Per il cliente italiano sono molteplici le opportunità di investimento nel campo del trading online. Periodicamente nuove piattaforme di trading offrono sul web interessanti opportunità di guadagno, bonus in denaro, proposte di vario genere per i nuovi clienti. C’è chi dice che il trading online è il modo più semplice e veloce di guadagnare denaro; prima di rinunciare alla propria professione per dedicarsi agli investimenti in rete è però importante capire che serve del tempo per imparare il trading online e tutti i suoi segreti.

Cosa serve per fare trading online

Una delle caratteristiche principali del trading online è la sua democraticità; in pratica chiunque può fare investimenti in questo ambito, anche con cifre minime. Per cominciare basta una connessione a internet, anche quella dello smartphone va benissimo, i documenti di identità e qualche decina di euro. Tanto basta infatti per attivare il proprio account su una qualsiasi piattaforma di trading tra quelle presenti in rete. Detto questo, conviene comunque ragionare sul fatto che la prassi del trading non è così scontata o immediata da comprendere. Inoltre è fondamentale anche poter scegliere il broker più interessante, che ci consenta di utilizzare una piattaforma di trading in linea con le nostre esigenze.

Come trovare il broker migliore

Le piattaforme di trading sono gestite da società di brokeraggio; in Europa ne operano varie, con caratteristiche leggermente diverse le une dalle altre. Non è possibile indicare un broker migliore in assoluto rispetto a tutti gli altri, anche perché ogni trader ha delle esigenze del tutto particolari. Per trovare quello più interessante è possibile leggere le recensioni online, o le opinioni degli altri utenti. In questo modo si opera un rapido confronto tra le offerte disponibili, trovando quelle più interessanti. Le peculiarità del singolo broker che ci possono interessare sono varie, dal poter fare anche copy trading dall’avere a disposizione asset che appartengono a mercati diversi. Ognuno stabilisce poi le proprie preferenze e priorità in base a ciò che ritiene più giusto al momento.

Imparare a fare trading

Dopo aver attivato il proprio account sul sito del broker prescelto, conviene perdere parte del proprio tempo per dedicarsi all’autoformazione. Spesso i siti stessi dei broker propongono corsi e guide di vario genere, particolarmente dettagliati e utili. Di tutorial e corsi è poi pieno il web, da quelli in streaming fino ai webinar in cui è possibile interloquire con il docente, in modo da chiarire al meglio tutti i dubbi e le perplessità del caso. Prima di fare affari con i soldi a disposizione è possibile anche approfittare delle versioni demo delle piattaforme di trading. Si tratta di conti con fondi “virtuali”, che si possono usare per fare dei test delle proprie capacità. Se tali investimenti di prova, se così li possiamo chiamare, sono fallimentari, facciamo un passo indietro e decidiamo dell’altro tempo alla comprensione delle regole del trading online. Oppure proviamo ad imitare il comportamento e le scelte di un altro trader, come è possibile fare sulle piattaforme di social trading.






Facebook Twitter Rss