ANNO 9 n° 325
Torna nella città dei papi ''Cioccotuscia''
La ''dolce'' manifestazione, giunta alla sua decima edizione, si svolgerà il 19 e 20 ottobre in piazza S.Lorenzo e a Palazzo dei Papi
15/10/2019 - 18:34

di Max Vismara

VITERBO - Torna nella città dei papi Cioccotuscia, la ''dolce'' manifestazione giunta alla sua 10° edizione si svolgerà il 19 e il 20 ottobre in piazza san Lorenzo e nel palazzo papale, due giorni di eventi che ruotano intorno al dolce alimento, degustazioni, laboratori didattici esibizioni di chef professionisti e molte altre attività che hanno come protagonista uno tra i più golosi piaceri della vita.

Oggi pomeriggio in sala regia la presentazione dell’evento, presenti alla conferenza stampa il sindaco Giovanni Arena, gli assessori Alessia Mancini e Marco De Carolis, il segretario generale della Camera di Commercio Francesco Monzillo, il presidente della confartigianato Andrea De Simone, Luigia Melaragni presidente CNA, e naturalmente il ''papà'' di Cioccotuscia, Andrea Sorrenti.

''Cioccotuscia si distingue da altre manifestazioni proprio perché non ospita produttori nazionali ma solo artigiani locali – ha esordito in conferenza Sorrenti -, operatori del territorio che promuovono non solo un prodotto artigianale ma anche il territorio, per questo motivo la manifestazione attira un tipo di turismo che cerca prodotti di qualità''.

''Naturalmente – ha continuato a dire - tutto questo è possibile grazie agli artigiani e alle associazioni di categoria che li rappresentano, noi ovviamente siamo felicissimi di ritornare a Viterbo e devo ringraziare l’amministrazione comunale, nella persona del sindaco e degli assessori Mancini e De Carolis che ci hanno permesso di superare ostacoli burocratici per rendere possibile tutto questo, ovviamente noi ci impegneremo per continuare a crescere promuovendo questo territorio e le sue eccellenze''.

Il patron della manifestazione ha poi illustrato ai presenti in sala alcuni degli eventi che animeranno la manifestazione:

''7 laboratori didattici permetteranno ai bambini e alle loro famiglie di trascorrere ore esplorando tutti gli aspetti che ruotano al mondo della cioccolata e non solo, per citarne alcuni: percorsi sensoriali dove i visitatori potranno conoscere i vari prodotti usando tutti i sensi o il laboratorio di disegno gestito dall’ associazione La fattoria di Alice, dove i ragazzi faranno disegni con i colori estratti da frutta e verdura, e poi ancora mostre tematiche di cui una fotografica e molto altro ancora''.

Il sindaco Arena si è detto soddisfatto del ritorno di questa importante manifestazione fra le mura cittadine.

“Non vi dico in bocca al lupo perché sarebbe superfluo – ha detto scherzosamente Arena - sono sicuro che sarà un successo, anche perché l’impronta organizzativa di Andre Sorrenti è una certezza della buona riuscita, questo è il tipo di manifestazione che la nostra amministrazione ama di più, ricalca infatti la nostra spasmodica ricerca di eventi che portino turismo nel nostro bel centro storico tutto l’anno''.

Anche gli assessori Mancini e De Carolis, hanno evidenziato con il loro intervento l’importanza di creare manifestazioni che contribuiscano allo sviluppo del turismo nel viterbese, promuovendo sia il territorio che i prodotti locali.

''Intanto ringrazio Adrea per aver portato la 10° edizione di questo bellissimo evento - ha dichiarato Alessia Mancini rivolta ad Andre Sorrenti- abbiamo la fortuna di avere in citta questa manifestazione che non è solo una mostra ma racchiude tanti eventi che tengono attiva l’attenzione del visitatore suprodotti viterbesi e sul nostro territorio''.

A farle da eco anche De Carolis: ''Dopo tanti anni siamo riusciti a riportarla a Viterbo – ha detto - Cioccotuscia rappresenta un momento non solo di dolcezza ma anche un avvicinamento culturale con tanti eventi satellite, ed è anche un buon motivo per venire a visitare in nostro territorio''.

L’evento organizzato dalla AS Eventi e Pubblicità e dalla Anomis Eventi con il patrocinio del comune di Viterbo, vanta tra i propri sostenitori e sponsor la Camera di Commercio,  Cna, la diocesi di Viterbo, Confesercenti Viterbo, Confartigianato, Coldiretti, il sodalizio dei Facchini di Santa Rosa, LN Banca, Supermercato Tigre e il Comitato Centro Storico Viterbo.







Facebook Twitter Rss