ANNO 9 n° 260
Torna Civita Cinema, riflettori
puntati sulla Città che muore
Vittorio Sgarbi, Pupi Avati, Valeria Solarino e Nicola Piovani tra i tanti ospiti
19/06/2019 - 12:39

BAGNOREGIO - Dal 27 al 30 giugno, un concentrato di arte e cultura si appresta a invadere pacificamente la 'Città che muore'.

Stamattina, alla Casa del vento, si è tenuta la presentazione ufficiale dell'evento in compagnia del neosindaco Luca Profili, del vicesindaco Francesco Bigiotti e il team che per la terza volta si occuperà dell'organizzazione dell'evento.

''L'obiettivo - ha spiegato Vaniel Maestosi, già direttore dell'Est Festival di Montefiascone - è quello di far tornare Civita al centro delle produzioni cinematografiche e concedere, in maniera completamente gratuita, una tre giorni di Grandi eventi a turisti e cittadini''.

Da Vittorio Sgarbi, che terrà uno 'spettacolo' in omaggio al grande Leonardo Da Vinci, al compositore Nicola Piovani, tanti saranno gli ospiti che si alterneranno sul palco di Civita Cinema.

''È nostro primario interesse che questo appuntamento diventi nei prossimi anni un festival dedicato ai film girati durante l'anno a Civita di Bagnoregio'', ha continuato l'organizzazatore.

A confermare l'impegno, il sindaco Profili, che ha affermato quanto Bagnoregio sia interessata alla cultura. A dimostrarlo ancora di più, una semplice ma importante dichiarazione: 'Il comune si sta impegnando a diventare entro i prossimi mesi proprietario del cinema della città'.

A credere fermamente nel potere del cinema anche il vicesindaco e assessore alla cultura Francesco Biggiotti, uomo simbolo della 'Città che muore', che ha invitato apertamente le case di produzione cinematografica a credere in Civita e nella sua splendida cornice, unica al mondo.

Valeria Solarino, Pupi Avati e Giovanni Veronesi sono altri degli illustri personaggi che verranno a Civita Cinema per parlare di cultura e del grande schermo. L'occasione, ha poi concluso il direttore artistico Glauco Almonte, è anche quella di dare un messaggio forte, di aggregazione e contrario alla violenza, come quella dimostrata a Roma nei confronti dei tre giovani selvaggiamente picchiati nei giorni scorsi perché indossavano una maglietta della manifestazione 'Cinema America'.

CLICCA QUI PER SFOGLIARE LA FOTOGALLERY






Facebook Twitter Rss