ANNO 8 n° 201
Torna a muoversi il mercato gialloblu
L'arrivo di Celiento potrebbe presto essere seguito da quello di un attaccante
17/08/2016 - 02:02

 

di  Stefano Renzo
 
VITERBO  – Torna quindi a muoversi il mercato della Viterbese. Che ieri ha annunciato un difensore e sembra sul punto di farlo per un attaccante.  Il giocatore che già ieri, a metà allenamento, si è unito ai suoi nuovi compagni, è un difensore, centrale ed anche di fascia (destra), arriva dal Napoli un difensore ed è reduce da tre buone stagioni consecutive in serie C: nel campionato scorso era al Siena (27 presenze, condite pura da due gol), la stagione precedente alla Pistoiese (16 gettoni) dopo un anno con la casacca del Viareggio (22 presenze). Daniele Celiento, questo è il nome del calciatore napoletano, classe 1994, 182 centimetri di altezza  per 77 chili di peso forma, potrebbe essere il difensore che Cornacchini aspettava, giovane ma già con una buona esperienza della categoria, in grado di ricoprire più ruoli della retroguardia. Da ieri, come detto è a disposizione di mister Cornacchini e, visto che dovrebbe essere in buone condizioni atletiche, stante che ha svolto il precampionato con il Napoli, potrebbe esordire in gialloblu già domenica.
 
La squadra intanto è tornata ieri ad allenarsi agli ordini del mister e dei suoi collaboratori. Seduta in gran parte atletica, ma non sono mancati gli spunti tecnico tattici.  Cornacchini non ha mancato di ribadire la propria  soddisfazione per quanto visto sabato a San Benedetto del Tronto ed il proprio rammarico per la sconfitta. “Il rigore non c’era, lo possiamo confermare ad alta voce dopo aver visto attentamente le riprese televisive, così come non c’era l’espulsione di Mallus che non ha commesso alcun fallo. E’ stato furbo e bravo il giocatore della Samb a cercare il rigore, al punto da indurre il direttore di gara a decretarlo”.  Poi il mister della Viterbese chiude perentoriamente  la pagina e guarda avanti. “Comunque è andata – dice Cornacchini – facciamo tesoro di  quello di buono che siamo riusciti a fare ed iniziamo a pensare seriamente al prossimo appuntamento, quello di domenica con il Gubbio, squadra che sta già andando forte e che ci impegnerà seriamente in questo che è il nostro esordio stagionale di fronte ai nostri tifosi”.
 
La squalifica di Mallus potrebbe richiedere una rivisitazione del reparto arretrato  e probabilmente dell’intero assetto della squadra, qualora per qualsiasi motivo non sia in grado di esordire Celiento. Cornacchini, dovesse prevalere questa ipotesi, sembrerebbe propenso ad affiancare Scardala e Dierna da due difensori di fascia, passando quindi ad una difesa a quattro. “Vediamo, vediamo come vanno le cose in questa settimana. E’ presto per pensare alla formazione quando siamo solo a martedì. Sicuramente presenteremo il migliore schieramento possibile, perché vogliamo vincerla questa partita e vincerla bene per cercare di qualificarci al turno successivo di Coppa Italia ed anche per registrare miglioramenti sotto ogni aspetto in vista della domenica successiva, quando per la prima di campionato ospiteremo la Cremonese. Sì, non lo nascondo: la squadra lombarda è già nei miei pensieri”.
 
Per i gialloblu oggi doppia razione di lavoro: al mattino atletica allo stadio Rocchi, nel pomeriggio seduta negli impianti della Scuola Sottufficiali.  Il resto del programma settimanale prevede una seduta giovedì (al Rocchi), una venerdì (Scuola Sottufficiali), mentre la rifinitura di sabato verrà svolta sul rettangolo di Grotte di Castro.  

di Stefano Renzo 

VITERBO  – Torna quindi a muoversi il mercato della Viterbese. Che ieri ha annunciato un difensore e sembra sul punto di farlo per un attaccante. Il giocatore che già ieri pomeriggio, a metà allenamento, si è unito ai suoi nuovi compagni, è un difensore, centrale ed anche di fascia (destra), arriva dal Napoli ed è reduce da tre buone stagioni consecutive in serie C: nel campionato scorso era al Siena (27 presenze, condite pure da due gol), la stagione precedente alla Pistoiese (16 gettoni) dopo un anno con la casacca del Viareggio (22 presenze). Daniele Celiento, questo è il nome del calciatore napoletano, classe 1994, 182 centimetri di altezza  per 77 chili di peso forma, potrebbe essere il difensore che Cornacchini aspettava, giovane ma già con una buona esperienza della categoria, in grado di ricoprire più ruoli della retroguardia. Da ieri, come detto è a disposizione di mister Cornacchini e, visto che dovrebbe essere in buone condizioni atletiche, stante che ha svolto il precampionato con il Napoli, potrebbe esordire in gialloblu già domenica.

La squadra intanto è tornata ieri ad allenarsi agli ordini del mister e dei suoi collaboratori. Seduta in gran parte atletica, ma non sono mancati gli spunti tecnico tattici.  Cornacchini non ha mancato di ribadire la propria  soddisfazione per quanto visto sabato a San Benedetto del Tronto ed il proprio rammarico per la sconfitta. ''Il rigore non c’era, lo possiamo confermare ad alta voce dopo aver visto attentamente le riprese televisive - afferma -, così come non c’era l’espulsione di Mallus che non ha commesso alcun fallo. E’ stato furbo e bravo il giocatore della Samb a cercare il rigore, al punto da indurre il direttore di gara a decretarlo''.  Poi il mister della Viterbese chiude perentoriamente la pagina e guarda avanti. ''Comunque è andata – dice Cornacchini –, facciamo tesoro di  quello di buono che siamo riusciti a fare ed iniziamo a pensare seriamente al prossimo appuntamento, quello di domenica con il Gubbio, squadra che sta già andando forte e che ci impegnerà seriamente in questo che è il nostro esordio stagionale di fronte ai nostri tifosi''.

La squalifica di Mallus potrebbe richiedere una rivisitazione del reparto arretrato  e probabilmente dell’intero assetto della squadra, qualora per qualsiasi motivo non sia in grado di esordire Celiento. Cornacchini, dovesse prevalere questa ipotesi, sembrerebbe propenso ad affiancare Scardala e Dierna da due difensori di fascia, passando quindi ad una difesa a quattro. “Vediamo, vediamo come vanno le cose in questa settimana - continua -. E’ presto per pensare alla formazione quando siamo solo a martedì. Sicuramente presenteremo il migliore schieramento possibile, perché vogliamo vincerla questa partita e vincerla bene per cercare di qualificarci al turno successivo di Coppa Italia ed anche per registrare miglioramenti sotto ogni aspetto in vista della domenica successiva, quando per la prima di campionato ospiteremo la Cremonese. Sì, non lo nascondo: la squadra lombarda è già nei miei pensieri''.

Per i gialloblu oggi doppia razione di lavoro: al mattino atletica allo stadio Rocchi, nel pomeriggio seduta negli impianti della Scuola Sottufficiali. Il resto del programma settimanale prevede una seduta domani (al Rocchi), una venerdì (Scuola Sottufficiali), mentre la rifinitura di sabato verrà svolta sul rettangolo di Grotte di Castro.  





Facebook Twitter Rss