ANNO 7 n° 323
Tarquinia, M5S richiede consiglio sulla centrale a biogas
La richiesta presentata da Cesarini è stata sottoscritta dall'opposizione
18/08/2017 - 18:22

Riceviamo e pubblichiamo dal M5S di Tarquinia

 TARQUINIA - È stata protocollata in data 18 Agosto dal consigliere comunale del M5S Ernesto Cesarini la richiesta di Consiglio Comunale straordinario urgente sulla nota centrale a biogas proposta in loc Olivastro, a Tarquinia.

Dopo il NO secco di tutti i candidati Sindaci, espresso in campagna elettorale contro l'impianto, ecco che arriva puntuale la richiesta di Consiglio Comunale su proposta del Consigliere del Movimento 5 Stelle, sottoscritta da tutte le forze di opposizione.

 

La richiesta chiede la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario ed urgente, per dare al Sindaco il mandato di esprimere con fermezza, anche in sede di Conferenza dei Servizi per il rilascio dell'A.I.A. – prevista per il 1° settembre p.v., salvo rinvio - il parere contrario del Consiglio Comunale alla realizzazione di un impianto di compostaggio con sistema anaerobico, per la produzione di combustibile e parziale trasformazione in energia elettrica, classificato come 'impianto insalubre di 1° classe', in Località Olivastro, su un'area che il PRG del Comune di Tarquinia destina a zona agricola.

 

Ora tocca al Sindaco Mencarini e al Presidente del Consiglio Arrigo Bergonzini di fare la loro parte, convocando il Consiglio Comunale in tempi brevi, vista l'importanza dell'argomento e la richiesta sottoscritta dai rappresentanti politici della maggior parte della cittadinanza, prima della conferenza dei servizi prevista per il 1° settembre.

 

Riteniamo che il passaggio in Consiglio Comunale con un auspicabile voto unanime, sia fondamentale come legittimo mandato per rappresentare al meglio il NO all'impianto a Biogas, punto di forza in sede di conferenza di servizi e in tutte le sedi opportune per portare avanti questa battaglia senza se e senza ma!

 

 







Facebook Twitter Rss