ANNO 9 n° 199
''Tante assenze, ma chi è sceso in campo ha dato il massimo''
Mister Calabro sulla disfatta a Trapani: ''Dopo il primo gol ci siamo un po' smarriti''
01/04/2019 - 06:46

TRAPANI- Altra musica in campionato, dopo la bella vittoria nella semifinale di andata in Coppa Italia, la Viterbese cade a Trapani con il punteggio di 2-0. Nessun dramma, la compagine gialloblu è apparsa stanca e soprattutto scesa in campo nell'emergenza più assoluta.

Nel dopo gara il tecnico Antonio Calabro conferma: ''Il Trapani è una grossa squadra e questo dà maggior importanza al nostro successo di qualche giorno fa. Però devo riconoscere che la nostra partenza è stata buona, abbiamo avuto delle buone occasioni, ma preso il gol ci siamo un po' smarriti, ed abbiamo accusato il colpo. Peccato, perchè vorrei rivedere l'episodio del gol annullato, che dal campo mi era sembrato buono''.

Tante assenze, cinque troppe per poter sperare in un risultato diverso, una squadra completamente diversa rispetto a quella che ha steso i siciliani, il tecnico ammette: ''Chiaro che quando non hai la migliore formazione cerchi di fare di necessità virtù, ma chi è sceso in campo ha dato il massimo, e ci sono giocatori che hanno avuto poco spazio, ma la loro risposta è stata buona''.

Una Viterbese che ha spaventato il Trapani, da stasera seconda forza del torneo, ma è mancata la zampata vincente. Tra qualche giorno di nuovo in campo contro il Catania, ma il tecnico non crede di poter recuperare nessuno degli indisponibili: ''La formazione che ho mandato in campo è stata la migliore possibile e con ogni probabilità sarà la stessa che scenderà sul terreno di gioco contro gli etnei''.

Il discorso scivola sul rendimento della Viterbese, che con una grande reazione è riuscita a rialzare la testa dopo un periodo buio, il tecnico conclude: ''Stiamo lottando per un sogno chiamato play off quando la situazione era molto difficile, abbiamo in atto una gara di ritorno di Coppa Italia dove abbiamo vinto il primo round, quindi ci sono tutti i presupposti per poter concludere alla grande questa stagione, la speranza è che l'infermeria possa iniziare a svuotarsi''.





Facebook Twitter Rss