ANNO 9 n° 290
Talete corrisponderà al
Comune 2,4 milioni in 5 rate
Firmata la delibera di transazione. Oggi le procedure al tribunale per sbloccare conti e stipendi
31/05/2019 - 01:10

 

di Annamaria Lupi

VITERBO - Ieri nel tardo pomeriggio è stata firmata la delibera di transazione tra Comune e Talete. Atto con cui l’amministrazione comunale e la società di gestione idrica riconoscono debiti e crediti reciproci maturati sino ad agosto 2018.

Il sindaco Giovanni Arena lo aveva anticipato in apertura di consiglio ai dipendenti Talete presenti in aula.

La vicenda è stata affrontata nell’assise convocata originariamente, in seduta straordinaria, sulla sicurezza.

L’accordo raggiunto prevede la corresponsione al Comune da parte della società idrica di 2 milioni e 473mila euro in 5 rate.

Per quanto riguarda i lavoratori ''domani - assicura Arena -, oltre alla Pec inviata dagli uffici, mi recherò personalmente presso il Tribunale al fine di poter velocizzare le procedure finalizzate allo spignoramento dei conti e, conseguentemente, allo sblocco degli stipendi''.

Dopo l’atto di transazione, siglato dal primo cittadino e dal presidente di Talete Andrea Bossola, Arena ha commentato: ''E’ una delibera storica su una situazione tra debiti e crediti che viene rimpallata da anni. Finalmente si è trovata la quadra e ridato serenità ai lavoratori''.






Facebook Twitter Rss