ANNO 9 n° 176
Taglio dell'erba tra le auto in sosta: in centro è il caos
Divieti poco chiari il primo giorno di ''pulizie''. Municipale al seguito degli operai. Restano molti cespugli
13/06/2019 - 00:31

VITERBO - (S.L.) - Caos ieri mattina nelle vie e nelle piazze del centro storico - zona San Faustino - per il primo giorno di pulizia delle erbacce. Le tanto attese operazioni di ''diserbo meccanico e spazzamento'' annunciate dal Comune si sono rilevate più complesse del previsto: cartelli a volte assenti, informazioni mancanti e scritte in pennarello. A ostacolare il tutto diverse auto lasciate sul percorso degli operai nonostante i divieti, per cui lì dove non è stato possibile tagliare l’erba sono rimasti come ricordo dei grossi cespugli. Sul posto è dovuta intervenire anche una pattuglia della polizia municipale. Per ora niente pugno duro, eventuali sanzioni solo per le infrazioni ''tradizionali''.

Al lavoro una decina di addetti di Viterbo Ambiente, con tagliaerba e mezzi meccanici. La zona interessata comprendeva piazza San Faustino, piazza Sallupara, via Bianchi, via del Pavone, via Prada, via Larga, via III Reggimento Granatieri di Sardegna, via Chiodaroli, via San Bonaventura, piazza della Vittoria, via Santa Maria in Volturno, via Dobici, via dei Magliatori, via Santa Maria Elisabetta, via Santa Maria Liberatrice.

Molti i cittadini disorientati: secondo alcune testimonianze i cartelli che annunciavano il taglio dell'erba e il successivo spazzamento sarebbero apparsi solo alla vigilia dei lavori, con un prevviso troppo breve rispetto a quanto invece sarebbe previsto. A piazza Sallupara - lamentava un residente con la municipale - non si capiva se fosse vietato parcheggiare solo ai lati della piazza o anche nella parte centrale. Sui carelli non era indicata neanche la data del loro posizionamento. Ma i disagi maggiori si sono registrati nelle viuzze, dove, tra un senso unico e l’altro, era praticamente impossibile capire dove non si potesse parcheggiare.

Nel caos generale, gli agenti della municipale hanno cercato, come meglio potevano, di fornire le indicazioni in loro possesso ai residenti, disorientati. Senza un elenco delle vie coinvolte nelle pulizie, i vigili hanno dovuto seguire passo passo gli spostamenti degli operai. Segnalata dai residenti anche una automobile che da quasi un anno staziona ferma all’incrocio tra via del Pavone e via del Gallo. Il mezzo, dopo una verifica, è risultato regolarmente assicurato, per cui è stato impossibile rimuoverlo. 

Insomma, una giornata campale. E siamo solo all’inizio.






Facebook Twitter Rss