ANNO 8 n° 297
SuperAbile al centro di formazione provinciale
Mercoledì 23 maggio con il team capitanato da Costantini e Bordi
24/05/2018 - 10:34

CAPRANICA – ''SuperAbile, per i suoi valori, per il messaggio di inclusione sociale, per le sue finalità, è un progetto da esportare a livello regionale''.

La tappa di Capranica si chiude in modo, inaspettatamente, entusiastico. Corpo docente e studenti dell’istituto di formazione provinciale hanno espresso parole di forte apprezzamento sull’evento andato in scena nel teatro Francigena, un piccolo gioiello moderno e funzionale a disposizione della comunità di Corso Petrarca.

''Sinceramente – ha detto Nazzareno Bianchi - quando me l’hanno prospettato avevo pensato a qualcosa di ordinario. Nulla più. Devo dire, invece, che si trattato di un format che rompe gli schemi – ha aggiunto il coordinatore del centro professionale provinciale -, di un progetto altamente formativo ed inclusivo da divulgare assolutamente il tutte le scuole. Ciò che lascia SuperAbile sono sentimenti di emozione, riscatto sociale, voglia di vivere, gratitudine e rispetto per come questi ragazzi hanno affrontato le avversità della vita. Mi congratulo con Lorenzo Costantini e Chiara Bordi per le loro storie esemplari. Un plauso speciale anche ad Alfredo Boldorini per aver ideato e programmato in modo impeccabile questo progetto''.

A rappresentare l’amministrazione comunale – che ha supportato con forza il progetto, concedendo anche il patrocinio della Città di Capranica – era presente il vice sindaco Katia Taste che, non solo ha portato il saluto della giunta Nocchi – trattenendosi, tra l’altro, per tutta la durata dell’incontro ed anche oltre - ma si è adoperata attivamente nell’organizzazione della tappa capranichese, aprendo le porte dell’arena di Largo Ripoll, splendida location dotata di tutti i confort, che ha ospitato l’evento.

''Sono rimasta commossa – ha commentato alla fine la Taste – dalle storie di Lorenzo e Chiara. Vedere come hanno reagito alle avversità della vita è un insegnamento per tutti. Giustissimo portare il progetto nelle scuole, e lo dico da assessore alle politiche scolastiche, ma credo che il succo di questo progetto vada senza dubbio divulgato anche fuori da questo contesto. Oggi i ragazzi – ma anche noi – siamo usciti da quella porta più ricchi interiormente. Complimenti anche ad Alfredo per l’originale intuizione nel proporre questo progetto che sta facendo parlare di se in tutta la provincia di Viterbo. Gli ho già detto che sono a sua disposizione per la programmazione del prossimo anno nelle scuole di Capranica. E non solo qui''.

''Siamo rimasti piacevolmente colpiti – ha detto Alfredo Boldorini, a nome del team – dall’accoglienza e dalla vicinanza sia dell’amministrazione comunale, sia dallo staff dell’istituto professionale che dai ragazzi. Ci piace constatare – ha aggiunto il consigliere comunale di Bassano Romano – che il messaggio di SuperAbile sia arrivato a destinazione anche qui. Ho visto tanti studenti molto interessati, porre domande, interagire con Lorenzo, anche oggi straordinario. Ogni tappa che facciamo diventa sempre più coinvolgente e inclusivo. E questo i ragazzi lo percepiscono. Tant’è che alla fine gli tributano sempre affetto e gratitudine''.

 






Facebook Twitter Rss