ANNO 7 n° 293
Super Iannarilli salva la Viterbese
Finisce 1 a 1 il match con la Carrarese. Al gol di Neglia risponde Miracoli
08/04/2017 - 20:45

CARRARESE – VITERBESE 1-1

CARRARESE (3-5-2): Lagomarsini; Battistini (35' st Rampi), Gentili, Massoni; Dell'Amico (41' st Torelli), Rosaia, Petermann, Cristini (24' st Del Nero), Foglio; Miracoli, Floriano. A disp. Saloni, Tutino, Benedini, Marabese, Rolfini, MAssaro, Cais. All. Firicano

VITERBESE (3-4-3): Iannarilli; Celiento, Miceli, Pacciardi; Pandolfi, Doninelli, Cardore, Varutti; Neglia, Sandomenico (20' st Jallow), Falcone (29' st Paolelli). A disp. Pini, D'Antonio, Dierna, Tortolano, Micheli, Cenciarelli, Jefferson, Battista. All. Puccica

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta

MARCATORI: 39' pt Neglia, 31' st Miracoli

NOTE: Spettatori 800 circa. Ammoniti: Dell'Amico, Cristini, Miceli, Gentili. Angoli: 4-2. Recupero: pt 1' st 3'

VITERBO – Quando si ha nelle proprie fila un portiere come Iannarilli nessun traguardo può essere precluso. Il numero uno della Viterbese salva, per l'ennesima volta, i cimini dalla capitolazione fermando gli attacchi di una Carrarese tutto cuore, che ha avuto tre giocatori come Dell'Amico, Miracoli e Floriano che hanno preso di mira l'estremo difensore avversario riuscendo, però, solo in un'occasione a bucarlo. Troppo poco per vincere per gli apuani. Di converso prosegue senza tentennamenti la striscia di Lillo Puccica sulla panchina della Viterbese, una striscia che non accenna a finire e che sta esaltando un po' tutti nell'entourage gialloblu. Il traguardo play off, a quattro giornate dalla fine, sembra sempre più vicino ed il trend è quello giusto. La squadra non esalta, vero, ma si difende con ordine, subisce gli attacchi avversari ma non si disunisce, riesce sempre a portare a casa lo scalpo. E questo, soprattutto in previsione di una fase post season, è fondamentale.

Sole, terreno in buone condizioni, si comincia allo stadio dei Marmi con il tempo ideale per giocare al calcio. Floriano pesca Miracoli, Iannarilli ribatte (4') la prima iniziativa giallo azzurra. Carrarese, al 18', in attacco con Dell'Amico, in campo con un caschetto protettivo, ma la sua proiezione offensiva finisce sul fondo. La verve degli apuani non corrisponde, però, ad azioni impegnative per Iannarilli. Dopo il primo tiro in porta, infatti, il secondo dei toscani arriva al 27' quando Floriano vola a sinistra, arriva sul fondo e tira ma Iannarilli dimostra di esserci. La partita non è esaltante, lo spettacolo latita, ma è il solito Floriano ad impegnare (36') Iannarilli parso attento anche in questa occasione. Al primo tiro in porta, invece, passa la Viterbese. Varutti vola a sinistra, appoggia a Neglia che, da ottima posizione, impallina Lagomarsini sotto le gambe. Si riparte con gli stessi 22 e con un palo di Miracoli che sfrutta un cross dalla sinistra di Foglio, il colpo di testa è perfetto, il legno dice no, sulla ribattuta Dell'Amico non riesce a tirare, la difesa della Viterbese si salva come può. La Carrarese forza i tempi, la Viterbese agisce di rimessa, poco dopo l'ora di gioco Iannarilli risponde presente su un tiro di Dell'Amico. La Carrarese assedia gli avversari. La pressione aumenta poi entra Jallow nel tentativo di far salire la squadra. Tanto tuonò che piovve. Al 31' Miracoli esalta ancora Iannarilli che, però, deve capitolare sul successivo calcio d'angolo. Finale in apnea per la Viterbese. La Carrarese, infatti, spinge con tutto l'organico alla ricerca del gol del 2-1 ma la benzina è finita e la lucidità pure. Resta il cuore dei marmiferi, quello sì, ma che si scontra con la solidità di una difesa, come quella dei laziali, che non permette niente.

Ricevuta di ritorno inviata con successo






Facebook Twitter Rss