ANNO 9 n° 110
Sul magico taxi di zia Caterina: solidarietà e speranza
La donna, che aiuta i bambini malati di tumore dell'ospedale Meyer di Firenze, ha fatto visita alla scuola primaria di Montalto
16/01/2019 - 16:18

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Montalto di Castro 

MONTALTO DI CASTRO - Lunedì 14 gennaio, il taxi ''Milano 25'' ha fatto sosta alla Scuola Primaria di Montalto, dove gli alunni hanno avuto un incontro magico con la sua autista, Zia Caterina, la fata che aiuta i bambini malati di tumore dell'ospedale Meyer di Firenze. Grazie all'iniziativa dell'Associazione Only The Brave e al patrocinio del Comune di Montalto di Castro, in un'atmosfera magica, tra fiaba e realtà, Caterina Bellandi (questo il vero nome di Zia Caterina), con i suoi vestiti colorati, il suo cappello a fiori, la sua energia travolgente e il racconto della sua storia, ha avvicinato i nostri alunni al mondo della solidarietà, del volontariato e dell'amore per il prossimo.

Giorno dopo giorno, ormai da diversi anni, lei sfreccia per le vie di Firenze con il suo taxi, offrendo corse gratuite, sorrisi e generosità a quei bambini costretti a vivere, parte della loro infanzia, in ospedale e a quelle famiglie che devono confrontarsi, ogni giorno, con esperienze di dolore e di perdita.

Il viaggio nel suo taxi è un viaggio nel fantastico, fatto di tanti supereroi, come lei ama definire i suoi piccoli amici, che vengono dipinti sulla carrozzeria di quest'auto speciale, per non dimenticarli; un'auto tutta addobbata, coloratissima e colma di pupazzi, sulla quale è possibile abbandonare, se pure per pochi minuti, pensieri tristi e sofferenza.

Dalle vicende umane raccontate oggi dalla Zia, da alcuni genitori e da uno dei suoi supereroi, Ivan-Batman, presente all'incontro, emerge la forza speciale con cui questi bambini imparano ad affrontare le proprie paure e tentano di sconfiggere il loro nemico usando i superpoteri, proprio come fanno i supereroi. Superpoteri che altro non sono che l'amore e l'attaccamento per la vita, da cui scaturiscono la forza di combattere e la tenacia. Sicuramente una lezione di vita per tutti i presenti all'incontro, alunni e docenti, che ci invita a condividere il dolore per dare forza a chi soffre, a donare un sorriso a chi è triste, a portare nel cuore chi è stanco di combattere per donare la speranza! Un invito a non dimenticare chi è meno fortunato di noi. Grazie Zia Caterina!

 Assunta Olimpieri

 Docente I.C.S. Montalto di Castro






Facebook Twitter Rss