ANNO 10 n° 27
Successo a Civita per il primo match di rugby integrato
Con persone diversamente abili: ''Un passo avanti verso la cultura dell'inclusione''
15/12/2019 - 18:48

Riceviamo e pubblichiamo.

CIVITA CASTELLANA - Sabato 7 dicembre 2019 si è svolto a Civita Castellana, presso il campo da rugby ''Carlo Angeletti'', il 1° Match Mixed Ability Rugby facente parte del progetto Mixar promosso dalla Federazione Italiana Rugby.

La manifestazione è stata organizzata dalla società Amatori Rugby Civita Castellana, con la presenza della titolata squadra romana dell’Unione Rugby Capitolina, in qualità di squadra ospite ed anticipatrice in campo nazionale del rugby integrato con la squadra degli ImplaccaAbili.

La giornata si è articolata dalla mattina con un incontro sul rugby integrato, alla presenza del sindaco di Civita Castellana Franco Caprioli, dell’assessore alla Sport Carlo Angeletti, dei responsabili delle strutture residenziali per persone con disabilità presenti nel territorio di Civita Castellana, Barbara Perucco di ''Casa Famiglia'' e ''Abbraccio di Arianna'' e Andrea Di Gennaro, referente di ''Casa 45 dopo di noi'' e ''Casa Sergio Smargiassi''; ospite d’eccezione il vice presidente nazionale della Fir, Onorio Rebecchini, che ha parlato del progetto internazionale Mixar e si è congratulato con il presidente dell’Amatori Antonio Angeletti per aver aderito al progetto.

''Questa giornata rappresenta un ulteriore passo in avanti per il movimento del rugby integrato che attraverso il Mixar si sta diffondendo in maniera costante, l’ingresso delle tigri rossoblu del Civita Castellana, contribuisce alla formazione della cultura sportiva dell’inclusione''.

Ha concluso l’incontro un entusiasta Davide Cavalieri, nostro concittadino, da alcuni anni allenatore del settore giovanile della società capitolina che quest’anno ha voluto mettere a diposizione la sua esperienza maturata a Roma in questo progetto di integrazione ed allenare i ragazzi ospiti nelle strutture residenziali sopra menzionate, che ha cosi commentato: ''Ho vissuto nella mia città una giornata indimenticabile, sono fiero di esserne stato il promotore, vorrei invitare tutte le persone che sono interessate a partecipare ad altre iniziative del progetto Mixar a non esitare a contattarmi, ciò che i valori del rugby possono insegnare alle future generazione in questo settore, non ha limiti''.

Hanno inoltre presenziato alla manifestazione, famosi ex giocatori della nazionale italiana rugby, Andrea Lo Cicero, Simon Picone, Riccardo Bocchino e il delegato regionale della federazione, Roberto Rossi.

Un ringraziamento alla società civitonica è pervenuto anche dall’allenatore degli ImplaccAbili della Capitolina e referente per lo sviluppo dei contenuti del progetto Mixar per la Fir, Flavio Favale, giocatore in campo: ''Le finalità del progetto sono quelle di riconoscere nelle diverse abilità di ciascun atleta, la sintesi perfetta del valore umano e si completa nel benessere collettivo'', ha cosi dichiarato alla fine della partita.

La partita è iniziata un pò in sordina, ma poi si è accesa ed ha regalato a tutti i partecipanti giovani ed attempati ex giocatori ora dirigenti di entrambe le società, un pizzico di nostalgia per i bei tempi passati sui campi da giuoco.

Ufficio Stampa Amatori rugby Civita Castellana






Facebook Twitter Rss