ANNO 9 n° 264
Stupro di gruppo, Palazzo dei Priori revoca la licenza all'Old Manners
La decisione è stata presa ''in considerazione della gravità dei reati contestati e perpetrati all'interno della sede del circolo''
16/05/2019 - 05:50

 

VITERBO - Il Comune di Viterbo ha revocato la licenza per la somministrazione di alimenti e bevande al circolo Old Manners, il locale in piazza Sallupara dove la notte del 12 aprile sarebbe avvenuto il presunto stupro di una 35enne viterbese da parte di Francesco Chiricozzi e Riccardo Licci, i due giovani militanti di CasaPound finiti in carcere con le accuse di violenza sessuale e lesioni aggravate.

La decisione è stata presa su proposta della questura ''in considerazione della gravità dei reati contestati e perpetrati all'interno della sede del circolo'', si legge nell'ordinanza firmata ieri dal dirigente Manetti. Il locale, di cui i due ventenni avevano la ''disponibilità incondizionata'', era stato chiuso il 29 aprile dal questore con una sospensione della licenza di 15 giorni.

''Il decreto di sospensione – prosegue il documento – era stato notificato dalla questura a Jacopo Magnani, che è risultato essere l'attuale presidente del circolo, fatto questo mai comunicato al Comune, e al precedente presidente Stefano Seralessandri, titolare della Scia presentata il 21/05/2015''.

Il dirigente nell'ordinanza aggiunge che ''da informazioni assunte presso la sede dello Csen di Viterbo (Centro Sportivo Educativo Nazionale, ndr) è risultato che la Asd Old Manners Viterbo non risulta più affiliata a detto Ente Nazionale, né ha mai comunicato a questo Comune di essere affiliata ad altro Ente Nazionale, presupposto questo essenziale per la validità della suddetta Scia''.





Facebook Twitter Rss