ANNO 7 n° 347
Studi di genere, quarto convegno internazionale
Un centinaio di conferenzieri all'iniziativa dell'Unitus da giovedì a sabato
20/11/2017 - 13:09

VITERBO - Giovedì, venerdì e sabato avrà luogo nel Dipartimento di Studi linguistico-letterari, Storico-filosofico e giuridici (DISTU) dell’Università degli Studi della Tuscia nel complesso S.Carlo il IV Congresso Internazionale sugli Studi di Genere in ambito lusofono e italiano, organizzato congiuntamente dai docenti dell’Università di Viterbo (Cristina Rosa) , dall’Università di Lisbona (Debora Ricci) dall’Università Federal de Sergipe (Maira Lúcia dal Farra), dall’Università Federal do Sul e Sudeste do Pará (Fabio Mario da Silva), dall’Università Católica Portuguesa (Gaspare Trapani) e dall’Università Ca’ Foscari di Venezia (Vanessa Castagna).

Un centinaio di conferenzieri discuterà, in venti sessioni, su temi legati alle donne e al “maligno”, linguistica di genere, letteratura portoghese conventuale e medievale, Gender and Queer Studies, sesso, sessualità e genere, filosofia e femminismo, violenza, toponimia femminile, uomini riscrivono il femminile, stereotipi del passato e del presente, analisi italiana di scrittori di lingua portoghese.

Accanto al congresso il programma prevede un calendario di eventi di vario genere.

Nell’aula magna del Distu, per tutta la durata del Congresso, si terranno due mostre dedicate al mondo femminile: la Mostra fotografica organizzata dall’Associazione Toponomastica Femminile , curatrice Maria Pia Ercolini e la mostra di quadri della pittrice portoghese Teresa d’Orey Capucho , dal titolo “Ora e prima”, curatore: Francisco de Almeida Dias.

Venerdì 24 novembre, alle 18.00, presso la libreria Etruria (Via Matteotti, 67) Viterbo ci sarà la presentazione del libro di Francesca R. Recchia Luciani e Antonella Masi (2017) Saperi di Genere. Dalla rivoluzione femminista all’emergere di nuove soggettività, un volume che affronta la storia del femminismo e le tematiche di genere attraverso un excursus storico-teorico (trama), che privilegia un approccio al contempo filosofico e storiografico, al quale si affianca un percorso didattico (ordito), con fitti spunti interdisciplinari.

Sabato 25 novembre alle 17:30, presso lo Spazio Pensilina, Piazzale del Sacrario (Piazza Martiri d'Ungheria), Viterbo, l’evento: «Giochi di mano. La violenza sulle donne narrata e illustrata dalle donne». Presentazione del romanzo di Manuela Lunati (2013) Giochi di mano. Roma: Rai ERI.

Premio Rai La Giara 2012, Premio Modello di Autodeterminazione e Impegno Femminile 2012 della Regione Marche. Con la presenza dell’autrice.

Inaugurazione della mostra itinerante «Giochi di mano: dalla parola alla china», vignette di Lamanfrina. Conduce Elvira Federici

Sabato 25 novembre alle 15.30 è inoltre prevista una visita guidata alla città di Viterbo ''Il cuore medievale di Viterbo'' Per ulteriori informazioni www.promotuscia.it

Il programma completo del congresso sul sito dell’Università della Tuscia: http://www.unitus.it/it/unitus//news/articolo/iv-congresso-di-studi-di-genere.

 







Facebook Twitter Rss