ANNO 9 n° 291
Street Food e solidarietà per realizzare il ''Giardino Primavera''
Le cene a Prato Giardino gli scorsi 7 e 8 settembre
14/09/2019 - 11:29

VITERBO - L’Associazione Familiari e sostenitori Sofferenti Psichici della Tuscia (A.F.e So.Psi.T.) potrà finalmente ultimare il “Giardino Primavera” presso la Fattoria di Alice. Questo grazie all’ impegno corale di alcune associazioni del territorio che il 7 e 8 settembre scorsi hanno realizzato a Prato Giardino, in concomitanza alla presenza delle tradizionali giostre del settembre viterbese, due serate di “street food”.

Viterbo con Amore, il Circolo Selvaggini di Pianoscarano, il Comitato La Rosa e il Comitato Festeggiamenti di Santa Barbara hanno unito le loro forze per dare vita ad un’iniziativa benefica che ha proposto un menu’ semplice dal panino con le salsicce alle patatine fritte, da un piatto di fagioli con le cotiche ai supplì, il tutto accompagnato da birra, vino e altre bevande rigorosamente alla spina. E la gente ha risposto in modo entusiastico al punto che al termine delle serate si sono contate oltre 800 presenze.

Il presidente di Viterbo con Amore Domenico Arruzzolo si è dichiarato soddisfatto per i risultati raggiunti in termini di incasso e di presenze considerato che era la prima volta che l’associazione organizzava un evento gastronomico di tale genere: “ un’esperienza che ha confermato, ancora una volta, come sia importante, nell’affrontare delle nuove sfide, non essere soli. E noi eravamo in buona compagnia affiancati dalle “donne di Pianoscarano” del Circolo Giulio Selvaggini, dagli ex facchini del Comitato La Rosa e dal Comitato Festeggiamenti di Santa Barbara, uniti per questa causa che riguarda principalmente persone svantaggiate della nostra comunità. Il nostro è un contributo piccolo ma determinante perché il Giardino Primavera possa essere al più presto inaugurato”. Con eguale soddisfazione si esprime Roberto Capoccioni in rappresentanza del Comitato La Rosa: “ La solidarietà non ha bandiere né padroni e in una comunità chiunque deve sentirsi chiamato a un gesto di generosità soprattutto nei confronti di persone svantaggiate. Per noi è un imperativo su cui si fonda la ragione di esistere del Comitato e l’entusiasmo è tale che stiamo già pensando a future iniziative benefiche per il prossimo anno”. Una menzione particolare per il Comune di Viterbo ed in particolare per l’Assessore Antonella Sberna, per l’Assessore Alessia Mancini e per il Presidente della Consulta Comunale del Volontariato Sergio Insogna che hanno sostenuto con determinazione e interesse l’iniziativa“.

Gli organizzatori desiderano, infine, ringraziare il Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana per l’assistenza prestata e la Conad di Via Garbini 23 (ex Centro Giotto) per il concreto sostegno dato alla manifestazione.

 







Facebook Twitter Rss