ANNO 9 n° 320
Stella Azzurra Ortoetruria, terzo sigillo consecutivo
La vittoria al PalaMalè contro l'Anzio
14/10/2019 - 11:45

VITERBO - Terza vittoria per la Stella Azzurra che al suo esordio ufficiale in stagione al PalaMalè mette un altro sigillo positivo dopo quelli contro Albano e Civitavecchia. Questa volta è Anzio, squadra solida e molto ostica, a doversi arrendere ai biancostellati sul punteggio di 76-51.

Parte bene l'Ortoetruria che con 8 punti di Price, 4 di Rubinetti ed una palla rubata e trasformata di Meroi, obbliga il coach avversario al primo time out sul 14-4 per i viterbesi. Anzio cerca di reagire affidandosi alla fisicità di Camillo ed alle buone giocate di M. D'Alfonso, ma Casanova piazza una tripla e si va alla prima sirena sul 21-13. Secondo quarto con qualche errore di troppo per i padroni di casa che patiscono anche una difesa avversaria più attenta. Nardi e Pecetta aggiustano il tiro ed i lidensi impattano quasi allo scadere del secondo quarto sul 33.

Terza frazione equilibrata. Pebole e Rubinetti allungano per la Stella, ma il solito M. D'Alfonso realizza due triple e dà il primo vantaggio della serata ai suoi sul 41-38. Baldelli e De Gregorio ridanno il sorpasso ai biancostellati, ma Ben Salem riporta avanti il team di D'Alessio. Si procede in equilibrio fino alla fine della terza frazione che vede i biancoblu di casa andare al riposo sul 48-46.

Rogani e Price subiscono due falli e portano la Stella sul + 5 dalla carità. Anzio cerca di difendere più forte ed incorre nelle sanzioni arbitrali. Polemiche dalla panchina, tecnico ed espulsione per D.

D'Alfonso. L'Ortoetruria mette solo 2 dei 5 liberi a disposizione, ma crea un piccolo break. Anzio cerca di rispondere per riacciuffare la gara, ma la difesa organizzata da Fanciullo è efficace. La Stella ora è in netto controllo e gli avversari sono costretti a rifugiarsi spesso in fallo. I viterbesi sono mortiferi dalla lunetta con De Gregorio, Price e Rogani ed ora dilagano giocando in scioltezza contro un'avversaria ormai alle corde. Price con un delizioso jumper, Rogani e Rubinetti con una tripla ciascuno rendono fin troppo pesante il risultato per un Anzio apparsa squadra certamente valida e per le capacità dimostrate da prevedere tra le sicure protagoniste del campionato. Sull'ultima sirena il tabellone sigla il +25 (76-51) per Viterbo che incamera così altri due punti pesanti per la classifica.

Migliore tra i padroni di casa, ma anche assoluto MVP della partita, un sontuoso Marcus Price con uno score personale di 21 punti, 15 rimbalzi, 25 di valutazione. Molto buona anche la partita di Casanova, Baldelli e Rubinetti.

Tra gli ospiti da segnalare le prove di Marco D'Alfonso e Camillo.

Prossimo impegno per l'Ortoetruria quello di domenica prossima, ancora al PalaMalè, dove i biancostellati affronteranno alle 20,30 la temibile Alfa-Omega.

STELLA AZZURRA VT ORTOETRURIA 76: Price 21, De Gregorio 13, Berto, Rogani 9, Navarra, Cecchini, Baldelli 4, Meroi 5, Pebole 2, Rubinetti 14, Piazzolla, Casanova 8; Coach Fanciullo; Ass.ti Cardoni e Capobianchi

ANZIO BASKET 51: Campo 1, Cretella ne, D. D'Alfonso 3, M. D'Alfonso 15, Pecetta 7, Margio 4,

Camillo 10, Ben Salem 3, Nardi 6, D. Deriu ne, S. Deriu ne, Hoxha 2; Coach D'Alessio; Ass.te

Melchiorri

Parziali: 21-13/ 12-20/ 15-13/ 28-5

Rimbalzi: Price 15, Camillo 16






Facebook Twitter Rss