ANNO 7 n° 263
Stazione di Orte: da oggi sosta più cara
Pendolari inferociti. Il sindaco: ''Ritocchi solo per i ticket giornalieri e settimanali''
11/09/2017 - 07:06

ORTE - Scattano oggi i tanto discussi aumenti delle tariffe del parcheggio della stazione ferroviaria di Orte. A nulla sono serviti gli appelli arrivati durante i mesi scorsi dai tanti comitati dei pedolari della provincia di Viterbo: la giunta del sindaco Angelo Giuliani, suo malgrado, ha disposto l’aumento del biglietto. Il ticket giornaliero è passato da 1,5 a 2,5 euro quello settimanale da 6 a 10 euro. 

''Abbiamo deciso di andare incontro ai pendolari aumentando solo le tariffe giornaliere - si difende il primo cittadino di Orte - Non abbiamo ritoccato il costo degli abbonamenti mensili - che riguardano i tanti pendolari che quotidianamente si mettono in viaggio - ma solo i ticket giornalieri e settimanali''. 

Da maggio infatti, l’amministrazione locale aveva annunciato l’arrivo di rincari dovuti ''agli alti costi di gestione'' oltre che ai nuovi necessari investimenti per migliorare i servizi della struttura. In quel caso, la giunta scelse di ascoltare le tante proteste dei pendolari provenienti dalla provincia di Viterbo e Terni, ed attendere ancora qualche mese confindando nell’arrivo di possibili contributi della Regione e dei comuni limitrofi. Ma arrivati a settembre, Giuliani non ha potuto evitare l’entrata in vigore dei tanto contestati aumenti.

''Entro la fine di settembre contiamo di presentare un progetto per ottenere dei finanziamenti dalla Regione - spiega il sindaco - Ci auguriamo che questi fondi possano arrivare, in quanto oltre a realizzare interventi che consentano il risparmio energetico, l'ammodernamento e la manutenzione del parcheggio, ci permetterebbero inoltre di evitare ulteriori aumenti delle tariffe in futuro''.

Prezzi rincarati e viaggiatori inferociti, ma per gli amministratori del Comune di Orte - arrivati a questo punto - non era rimasto altro da fare. Senza l’intervento di finanziamenti da parte della Regione poi, per i pendolari del parcheggio Molegnano di Orte si prevede ancora una lunga battaglia per fermare i rincari.







Facebook Twitter Rss