ANNO 8 n° 23
''Stanco e psicologicamente provato''
Ermanno Fieno agli occhi dei suoi legali, gli avvocati De Santis e Valentini
17/12/2017 - 04:44

VITERBO – Non ha voluto rispondere alle domande del pubblico ministero di Imperia, né fornire spontanee dichiarazioni. Ma avrebbe a lungo parlato con i suoi due legali difensori, gli avvocati Samuele De Santis ed Enrico Valentini.

Da solo, all’interno di una stanza del carcere di Imperia, Ermanno Fiero avrebbe raccontato tutta la sua verità sugli accadimenti degli ultimi giorni. Su ciò che sarebbe successo all’interno dell’appartamento al civico 26 di via Santa Lucia. Sulla sua fuga in treno, che lo avrebbe spinto ad attraversare l’Italia intera per raggiungere il confine francese, con poco meno di mille euro in tasca.

''E’ un uomo stanco e psicologicamente provato, quello che è apparso di fronte ai nostri occhi - commentano i due legali, arrivati ad Imperia nel primo pomeriggio di venerdì scorso, - ha parlato a lungo con noi, ma è distrutto. Si vede''.

Ieri mattina, la loro nomina a difensori di fiducia dopo un colloquio durato più di un’ora con il 44enne, ad oggi, unico sospettato per il duplice omicidio dei propri genitori, Gianfranco Fieno e Rosa Franceschini, trovati cadavere nella loro stanza da letto, avvolti nel cellophane.

Recluso all’interno del carcere ligure, per Ermanno è già arrivata la convalida del fermo: dovrà rimanere ancora qualche giorno nella casa circondariale di Imperia, poi verrà trasferito a Viterbo.

Intanto è stata eseguita l'autopsia sui corpi di Gianfranco Fieno e Rosa Franceschini. I funerali si terranno domani mattina alle 10.30 alla Chiesa di Santa Maria del Paradiso.

Facebook Twitter Rss