ANNO 8 n° 288
''Spinicci, interruzioni della linea Tim''
Il Codacons denuncia il disservizio e presenta un esposto
09/08/2018 - 16:14

TARQUINIA - Il Codacons di Civitavecchia denuncia un disservizio Tim nella zona di Tarquinia e presenta un esposto alle autorità delle telecomunicazioni.

''E' il caso di dire - scrive il Codacons che 'il lupo perde il pelo ma non il vizio'. Dopo aver perso una causa per lo stesso disservizio ed aver già risarcito gli abitanti per 2.000 euro, ecco che il colosso della telecomunicazione italiana ci ricasca bloccando ancora una volta la linea telefonica in località Spinicci, a Tarquinia, dove insistono numerose imprese commerciali, tra cui noti agriturismi enormemente penalizzati dalla mancanza di linea telefonica e Adsl.

Inutili reclami e segnalazioni di residenti e aziende - continua il Codacons di Civitavecchia - prima TIM promette di ripristinare la linea entro l'8 agosto, poi fa marcia indietro e si scusa di non poter riparare il danno. Ed oltre al danno, la beffa, poichè ai malcapitati segnalatori del disservizio, giunge prontamente una telefonata della Customer satisfaction di Tim, che, paradossalmente, chiede una valutazione del trattamento del guasto, chiedendo, in particolare, dell'indice di gradibilità dell'aver parlato con un disco anzichè con un operatore.

Dall'Associazione è partito un esposto all'Autorità e Antitrust, che verrà inviato anche alla Procura della Repubblica competente, sia perchè sono interessati moltissimi anziani che vivono nella zona, sia perchè ci si aspetta che venga verificata l'effettiva manutenzione delle linee telefoniche anche nelle zone di campagna, e non solo nelle zone più popolose e redditizie come le città. Anzi, per noi del Codacons, è importante tutelare le zone più periferiche e isolate, che sono quelle che necessitano maggiormente della linea telefonica.

E mentre TIM rettifica e promette che la risoluzione del guasto avverrà entro il 24 agosto, ovvero dopo un mese di mancanza di linea, l’Associazionen - conclude il Codacons si prepara a denunciare l’interruzione di pubblico servizio alle Autorità preposte, alle quali si chiederà la revoca della licenza a Tim per l'esercizio di telefonia'.







Facebook Twitter Rss