ANNO 7 n° 264
Spesa low cost: come cucinare bene risparmiando
04/04/2017 - 16:17

 

Cucinare piatti di qualità, senza per questo dissanguare il portafogli? Un’operazione che non solo è diventata necessaria per via dei tagli alle spese causati dalla crisi economica, ma che può anche rappresentare un modo per divertirsi in cucina e per realizzare piatti sempre diversi e dunque mai banali, variando il menu in modo sano e allegro. Vediamo dunque tutti i consigli per risparmiare sull’acquisto degli alimenti, e al tempo stesso per mantenerne intatta la qualità.

 

Censis: le famiglie risparmiano sui consumi

Stando all’indagine del Censis, dopo la crisi sono sempre più numerose le famiglie che risparmiano sulla spesa, modificando i consumi quotidiani e dunque variando l’alimentazione verso beni meno costosi. Secondo le ricerche del Censis, infatti, il 45% degli italiani ha drasticamente abbattuto l’acquisto di beni alimentari cari come al carne ed il pesce: e – anche se in forma minore – lo stesso discorso può essere fatto per frutta e verdura, i cui acquisti hanno registrato un -16% ed un -15% negli ultimi anni.

Volendo fare un discorso che tenga conto dei ceti più e meno abbienti, di fatto le famiglie italiane hanno tagliato i consumi a tavola del 20%: una percentuale che arriva a sfiorare il 30% nei casi delle famiglie con almeno un disoccupato. Parliamo di una situazione che non solo mette a serio rischio la sopravvivenza delle tradizioni culinarie mediterranee, ma anche la salute dato che una dieta priva di carne, frutta e verdure causa diversi scompensi a livello organico.

 

Cibo e salute: come risparmiare sulla spesa?

Date le conseguenze della crisi, occorre trovare una soluzione per salvaguardare la nostra salute, ma tornando a fare la spesa come un tempo. Il primo consiglio è ovviamente quello di valutare tutte le offerte sugli alimenti, visionando le più interessanti sul volantino Conad, una delle catena di supermercati più famose del territorio. Inoltre, è sempre una buona idea compilare anzitempo una lista della spesa, e verificare quale prodotto acquistare in un supermercato e quale in un altro, considerando che spesso i prezzi variano da punto vendita a punto vendita. Per quanto riguarda i generi non alimentari, valgono più o meno le stesse regole: attenzione dunque al caroprezzi di certi negozi, e alle offerte presenti in determinati periodi dell’anno.

 

Fantasia a tavola: ricette low cost con gli scarti

Come già anticipato nell’introduzione, diminuire il costo della spesa non significa rinunciare alla qualità degli alimenti e alla possibilità di creare menu sempre diversi e stuzzicanti. Da questo punto di vista, infatti, esistono alcuni alimenti perfetti per una dieta composta da piatti variegati e colorati: come ad esempio le verdure e gli ortaggi, che possono essere utilizzati come contorni, o per creare salse e passate davvero squisite. Inoltre, anche i tocchetti di carne avanzati come il pollo possono essere ideali per creare gustosi spezzatini low cost. Infine, la pasta avanzata, utilizzabile per creare timballi fritti davvero spettacolari.







Facebook Twitter Rss