ANNO 8 n° 231
Spacca i vetri delle auto in sosta per rubare borse e portafogli
Denunciata una 33enne romana
08/08/2018 - 09:26

TARQUINIA - Alla fine è stata individuata e denunciata dagli uomini della Polizia di Stato del Commissariato di Tarquinia. Si tratta di una donna di 33 anni che, partendo dalla zona di Primavalle di Roma, insieme ad un complice, ''colpiva'' le auto in sosta derubando quanto vi era all’interno, a volte tagliando i pneumatici per evitare di essere rincorsi.

L’attività investigativa ha avuto inizio a seguito di numerosi furti commessi a Tarquinia, su autovetture in sosta nei pressi delle spiagge delle Saline e di S. Giorgio con indagini di natura tecnica e investigazioni tradizionali allo scopo di contrastare questo fenomeno.

I luoghi venivano scelti proprio perché i bagnanti, per evitare di portare borse e portafogli sulle spiagge, lasciavano i loro effetti dentro le autovetture. Individuata la vittima giusta, veniva spaccato un vetro e, con estrema rapidità, asportato tutto quanto era all’interno.

Liberatisi delle cose senza valore, i ladri trattenevano i soldi e altri oggetti di valore, tra cui telefoni cellulari destinati a essere rivenduti a un mercato clandestino.

A tradire la donna è stata proprio la sua passione per gli smartphone perché, attratta da un apparecchio particolare, ha deciso di trattenerlo per sè. Individuata la donna, è stata effettuata una minuziosa perquisizione all’interno dell’abitazione, dove è stato rinvenuto lo smartphone rubato a Tarquinia, in località S.Giorgio.

L’oggetto è stato sottoposto a sequestro e la donna denunciata alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per il reato di furto aggravato. Sono in corso ulteriori accertamenti per l’identificazione del complice.







Facebook Twitter Rss