ANNO 9 n° 290
Sottili: ''Mi aspettavo qualcosa di più''
Nonostante la vittoria l'allenatore non è soddisfatto. De Sanzio rammaricato
27/12/2018 - 06:56

VITERBO -  Sottili non è soddisfatto della prestazione di una Viterbese che ha vinto, ma soffrendo. E ieri ha commentato il match così: ''Mi aspettavo qualcosa in più: sono gare che se non le sblocchi diventano complicate. Inoltre una volta sbloccata ci siamo anche fatti riprendere. Dovevamo gestirla meglio. Nell’economia della gara ci sono state più occasioni da parte nostra, ma qualitativamente parlando non sono soddisfatto''.

Il match si è chiuso con il nervosismo soprattutto da parte di Saraniti: ''Andrea non ha vissuto bene il fatto di non riuscire a trovare il goal. Poi si rischia di fraintendere e leggere segnali negativi. Ma non è così: veniva da due infortuni e non riusciva a far goal. Ma deve stare sereno altrimenti spreca energie necessarie ad aiutare la squadra come ha fatto oggi''.

Anche Bismark è andato in goal dopo un periodo lontano dal campo per scelta tecnica: ''E’ cresciuto in allenamento e, così, è migliorato in campo. E’ un ragazzo del ’98 che ora ha imboccato la giusta strada: deve lavorare in ogni allenamento come se fosse una partita perché ha le qualità e ci sarà utile. Pacilli? Ha accusato un fastidio a fine allenamento non credo sarà recuperabile per la trasferta in Sicilia’’.

Si termina con un’analisi dell’ultimo periodo positivo: ''Vogliamo chiudere l’anno facendo ancora risultato, ma sappiamo che dall’altra parte c’è una formazione con giocatori importanti: sarà una battaglia. Poi dal 16 gennaio diventa un’odissea. Vediamo, domani, come sono usciti dal campo i giocatori che sono scesi in campo oggi. Speriamo l’Etna ci consenta di giocare con tranquillità’’.

Al triplice fischio parla anche Atanasov: ‘’Mi dispiace non aver preso 3 punti a Rende. Oggi non era facile anche se la Paganese non è in ottime condizioni. Abbiamo abbassato l’attenzione, ma nella ripresa siamo tornati con l’atteggiamento giusto. Potevamo evitare il goal subito, ma l’importante è che abbiamo vinto’’.

In sala stampa chiude Rinaldi: ‘’Dovevamo dare continuità di risultati prendendoci la vittoria come abbiamo fatto. Con la Sicula cercheremo di fare la partita per continuare il trend positivo. La vittoria fuori casa manca ma non deve essere un’ossessione. A Rende ci siamo andati vicini’’.

De Sanzio, allenatore avversario, prova rammarico nei confronti dell'arbitraggio: ''Non riesco a spiegare l'espulsione perchè non è successo nulla. Ma ogni domenica ne sta accadendo una: la situazione mi puzza. E' vero che siamo ultimi, ma vogliamo essere tutelati. Voglio rivedere anche il goal di Bismark che per me è nettamente fuorigioco. Noi ce l'abbiamo messa tutta: non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi. Lavorare così ma essere messo in difficoltà è fastidioso. Ci credevamo e avevamo la forza di cercare il goal del pari, ma c'è molto rammarico''





Facebook Twitter Rss