ANNO 9 n° 170
Sottili: ''Bisogna andare in guerra e portare a casa la pagnotta''
L'allenatore commenta la sconfitta con rabbia: ''Non si fanno queste figure''
21/11/2018 - 05:05

CASTELLAMMARE DI STABIA - La Viterbese incassa un'altra sconfitta e rimane a un punto in classifica. Ottima prestazione, ma incapacità di segnare. Fanno male al morale i quattro goal subiti dai campani che nel primo tempo hanno sofferto. Piove sul bagnato in una serata caratterizzata anche dal maltempo. Poco da dire e Stefano Sottili ne è consapevole, infatti, nel post partita non seguono commenti.

''Non dobbiamo piangerci addosso altrimenti non supereremo mai gli ostacoli - esrdisce l'allenatore - rimanendo così. Abbiamo fatto una figura di mxxxa, ci siamo mangiati tutto quello che abbiamo creato''.

Strada spianata da un rigore inesistente per i padroni di casa: ''No. E' un dato di fatto: non è solo l'episodio del rigore. Sono episodi e situazioni che si ripresentano nell'arco delle partite. A me girano le palle perchè non si può buttare all'aria un'ottima prestazione. Io non lo accetto e non devono accettarlo i giocatori''.

La tifoseria, sul finale, non l'ha presa bene: ''Beh, cinque partite neanche una vittoria. E' legittimo: deve spronarci a fare meglio. Diciamo sempre che non è il caso di guardare già la classifica. Invece no: dobbiamo guardarla e iniziare a far la guerra per portare a casa la pagnotta. Testa bassa e alziamoci le maniche''. 





Facebook Twitter Rss