ANNO 9 n° 109
Sostenibilità nel turismo:
4 borse di studio
Unitus in prima fila. Sostenitore del piano la Consulta delle fondazioni del Lazio
08/04/2019 - 15:29

VITERBO - ''Sostenibilità ambientale ed economica dei territori di Viterbo, Civitavecchia e Rieti e del sistema logistico e dei trasporti utilizzati in ambito nazionale per la valorizzazione ed il mantenimento del capitale naturale''. E’ il titolo del progetto presentato questa mattina che vede in prima linea l'Unitus di Viterbo e quale ente sostenitore della ricerca, la consulta delle Fondazioni del Lazio composta dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Civitavecchia, dalla Fondazione Carivit, dalla Fondazione nazionale delle Comunicazioni e dalla Fondazione Varrone di Rieti.

Un progetto di ricerca ad ampio raggio che prevede quattro borse di studio da 5mila euro ciascuna per un’analisi della sostenibilità nel settore turistico, rivolte ad altrettanti studenti o laureati per la realizzazione dell’analisi.

''E' importante aver concluso un'operazione all'interno delle 4 fondazioni – ha detto oggi Marco Lazzari presidente pro tempore della Consulta - E' un'operazione di carattere assolutamente innovativo perché prima d'ora ogni Fondazione faceva operazioni singole. Inoltre tutte e 4 le fondazioni hanno riconosciuto all'Unitus una professionale spiccata per questo genere di progetto. E' come un collante per le 4 Fondazioni. E' inoltre importante aver coinvolto anche la Fondazione nazionale delle comunicazioni per la parte logistica e dei trasporti''.

''E' un momento importante perché dai 3 territori (Viterbo, Civitavecchia, Rieti ) arrivano segnalazioni per risolvere le criticità in tema ambientale, economico e anche nel settore dei trasporti – ha commentato presidente Gabriella Sarracco della fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia - Ogni Fondazione porterà il concreto contributo per l'avvio a soluzione di alcuni problemi comuni. E' un nuovo modo di fare squadra per la sostenibilità ambientale''.

''Si tratta della prima volta di un progetto comune e questa è una novità assoluta – ha aggiunto Antonio D'Onofrio presidente della Fondazione Varrone di Rieti - Speriamo tutti nel completamento della Superstrada Civitavecchia Terni Rieti per poter avere maggiore integrazione tra i territori tanto necessaria per lo sviluppo economico e per la sostenibilità ambientale. Con questo atto si conferma un impegno comune verso le nuove tendenze che mirano alla sostenibilità ambientale, al risparmio energetico. Questo impegno ha un respiro interregionale e con il prezioso apporto dell'Università avrà sicuramente successo''.

Per il presidente della Fondazione nazionale delle Comunicazioni, Mario Miniaci: ''E' un accordo importante anche per la nostra Fondazione che ha anche una visione nazionale della logistica e dei trasporti. Un compito che si arricchirà indubbiamente da questa iniziativa e per questo abbiamo voluto impegnarci con una specifica borsa di studio. I risultati saranno molto utili sia a livello locale che nazionale''.

''Esprimo piena soddisfazione per questa collaborazione prima del genere nel nostro territorio che è una parte d'Italia importantissima dal punto di vista culturale e dei trasporti – ha concluso il rettore Alessandro Ruggieri - Il progetto tocca un tema estremamente attuale e questa collaborazione dimostra l'attenzione che le Fondazioni e l'Università hanno verso queste tematiche: sostenibilità ambientale, trasporti e economia. Questo potrebbe essere un punto di partenza per sollecitare altre istituzioni a un supporto più significativo per questo tipo di ricerche''.






Facebook Twitter Rss