ANNO 9 n° 265
Soriano, aprono al pubblico gli scavi di San Valentino
Riportati alla luce un antico edificio di culto, un'area cimiteriale, strutture abitative
27/06/2019 - 10:43

VITERBO - Sabato 6 luglio dalle ore 10 saranno aperti al pubblico, in via del tutto eccezionale, gli scavi archeologici condotti dall' Università degli Studi della Tuscia sul sito di San Valentino (Soriano nel Cimino).

Saranno gli stessi docenti, ricercatori e archeologi dell' Ateneo viterbese, spiega Rachele Chiani assessore alla Cultura, ad accompagnare i turisti in questa visita inedita, organizzata dall'Amministrazione comunale, dal neonato Museo Civico Archeologico dell' Agro Cimino e dal Polo turistico culturale municipale, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l'Area Metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l'Etruria Meridionale e la sezione di Soriano nel Cimino dell'Associazione Archeotuscia onlus.

Lo scavo, voluto e finanziato da Comune di Soriano nel Cimino e diretto dalla professoressa Elisabetta De Minicis e coordinato da Giancarlo Pastura dell'Università degli Studi della Tuscia, ha riportato alla luce un importante edificio di culto associato ad un'estesa area cimiteriale, a strutture abitative e ad attività produttive. Hanno partecipato alle attività, nel corso delle cinque campagne, circa cento studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale dell'Ateneo viterbese in Conservazione dei Beni Culturali e in Archeologia e Storia dell'Arte.






Facebook Twitter Rss