ANNO 7 n° 180
Si apre con una sconfitta il 2017 per la Defensor
34 a 59 contro Civitanova Marche
08/01/2017 - 14:43

VITERBO - Si apre con una sconfitta casalinga il 2017 della Defensor, battuta sul parquet del PalaMalè dalla Infa Feba Civitanova Marche al termine di un match costantemente controllato dalle ospiti.

Il primo canestro arriva dopo quasi due minuti con Ostojic, imitata poco dopo da Mataloni. Ancora Ostojic con un movimento sotto canestro costringe coach Scaramuccia al primo timeout sul 6-0 per le ospiti e bisogna attendere quasi la metà della prima frazione per il primo punto gialloblù, frutto di un tiro libero di Riccobono. Un gioco da tre punti di Perini vale il +8 marchigiano (1-9), Ciavarella prova a scuotere il quintetto di casa che però fatica in modo incredibile per trovare la via del canestro e deve costantemente rincorrere con un divario di poco inferiore ai dieci punti. Un contropiede proprio di Ciavarella sul finale di tempo riavvicina la Defensor fino al -7 con cui si chiude il primo periodo (8-15).

Il secondo parziale si apre nel segno della Infa che trova dalla neoentrata Gombac la tripla del +12 (10-22). Viterbo ha un buon impatto da Puggioni ma quando rientra sul parquet Ostojic torna a soffrire in area pitturata di fronte ai centimetri della slovena che piazza quattro punti consecutivi per il 12-26 che rappresenta il massimo vantaggio marchigiano. Prima della fine del parziale c’è tempo per un bel canestro di Ndiaye e per il buon contributo dalla panchina della giovanissima Stefania Maroglio che, insieme a Flauret, mettono pressione sulle portatrici di palla avversarie; il libero quasi sulla sirena di Mataloni sancisce il 18-33 con cui le due squadre tornano negli spogliatoi per la pausa di metà gara.

Al ritorno in campo la musica non cambia molto, Viterbo continua a tirare con esiti praticamente nulli dalla lunghissima distanza (finirà con 0/17) mentre le cose vanno meglio dalla media distanza e in area, con Flauret e Puggioni in bella evidenza; coach Scaramuccia tenta anche l’arma di un quintetto con sole esterne per correre e aumentare i ritmi ma Civitanova Marche si conferma squadra solida, con Perini e la giovanissima Bocola che segnano canestri importanti e la slovena Ostojic che rimane punto di riferimento essenziale sotto i tabelloni (doppia-doppia alla fine con 16 punti e 11 rimbalzi). Al termine del terzo periodo la partita è già virtualmente finita, con la Infa avanti 46-25, così l’ultimo periodo non regala particolari sussulti e dà modo ai due allenatori di far entrare tutte le giocatrici a propria disposizione, concedendo minuti preziosi anche alle più giovani.

Sabato prossimo, 14 gennaio, nuovo impegno casalingo per la Defensor che darà il via al girone di ritorno del campionato di serie A2 ospitando la Fanola San Martino.

Defensor Viterbo – Infa Feba Civitanova Marche – 34 – 59

Defensor: Puggioni 9 (3/5,0/5), Maroglio (0/1), Boccalato ne, Raiola (0/3,0/1), Riccobono 1, Ciavarella 6 (3/14,0/2), Romagnoli (0/3,0/6), Cutrupi 3 (1/4), Ottaviani, Flauret 13 (5/9,0/3), Stoichkova (0/5), Ndiaye2 (1/1). All. Scaramuccia

Civitanova: Orsili, Zaccari, Perini 10 (3/4,1/2), Bocola 6 (2/2), Trobbiani (0/1), Ceccarelli 6 (3/6,0/4), Ostojic 16 (7/14), Gombac 8 (1/3,2/2), Mataloni 10 (3/5,0/2), Marinelli 3 (1/3,0/1), Stronati. All. Matassini

Arbitri: Donato Davide Nonna e Cosimo Schena

Note: Tiri liberi Defensor 8/18, Civitanova 10/18. Rimbalzi Defensor 35 (Raiola e Cutrupi 6), Civitanova 50 (Ostojic 11). Parziali 10’ (8-15), 20’ (18-33), 30’ (25-46)


loading...





Facebook Twitter Rss