ANNO 8 n° 322
Sgarbi tira dritto e incontra i cittadini
Il sindaco invita la cittadinanza al consiglio comunale
di venerdì ''per discutere delle piccole cose che reggono il tutto''
07/11/2018 - 17:00

VITERBO - Vittorio Sgarbi non molla ma rilancia. Il sindaco di Sutri, dato da molti per prossimo dimissionario, sembra non voler mollare il timone della nave, anzi. Il primo cittadino, attraverso una nota, mostra ''i numeri dell'effetto Sgarbi'' e apre le porte del prossimo consiglio comunale a tutta la cittadinanza ''per discutere delle piccole cose che reggono il tutto''.

Qui di seguito il comunicato di Vittorio Sgarbi:

Rimettere la Bellezza al centro della vita di una comunità. Seguendo consapevolmente questa via, con il Museo di Palazzo Doebbing a fare da perno, la nostra città è al centro delle cronache d’Italia, e delle attenzioni di importanti figure istituzionali e culturali, nazionali e internazionali. In poco più di un mese, Palazzo Doebbing ha totalizzato circa 5000 visite (numeri incredibili per un Comune della provincia di Viterbo, di certo non abituata al grande turismo), ha ospitato un ministro, Bussetti, ambasciatori internazionali, scrittori, deputati e firme del giornalismo italiano.

In soli 9 mesi del 2018, sono arrivati a Sutri circa 20mila visitatori trainati dall’effetto Sgarbi (la stessa cifra che nel 2017 si totalizzò in 1 anno), con un incremento di 3400 paganti in più all’Anfiteatro, nello stesso periodo. Senza contare il beneficio concreto di cui stanno godendo le attività commerciali sutrine, dai ristoratori agli albergatori.

Una rivoluzione culturale sotto gli occhi d’Italia. Un movimento culturale senza precedenti, che, però, si alimenta anche della quotidianità. Per questo l’amministrazione comunale, con in testa il primo cittadino Vittorio Sgarbi, incontrerà i cittadini il 9 novembre alle ore 14.30 presso Villa Savorelli, in seguito al consiglio comunale, per discutere anche delle ''piccole cose'' che reggono il tutto, come tasselli di un mosaico complessivo della vita di una comunità.






Facebook Twitter Rss