ANNO 8 n° 319
Sgarbi, appello ai giovani:
''Viva la fica e viva il cazzo!''
Ieri sera show in birreria del critico d'arte, candidato a sindaco di Sutri
08/06/2018 - 16:09

di Antimo Verde

SUTRI -  ''Viva la fica e, per la prima volta nella mia vita interpreto anche la parte delle donne, viva il cazzo!''. Show di Vittorio Sgarbi, ieri sera, alla birreria ''Falò'' di Sutri. Il critico d'arte, candidato sindaco con la sua lista ''Rinascimento'', ha incontrato i giovani del paese in vista del voto di domenica. Nessuna menzione al programma però nel suo discorso ma solo tante ''perle'' a ruota libera, come è nel suo stile. Un video postato sui social ha ripreso la parte finale del siparietto.

''Da quando ho incominciato a fare politica, per modo di dire – ammette –, mi portano sempre in ambienti e in discoteche dove tutto vogliono sentire meno che discorsi politici. Fate quel cazzo che volete, io sono contento di incontrarvi, vorrei avervi visto in chiesa (dove era in programma una serata dedicata alla poesia, ndr) ma non starò qui in birreria a parlarvi del programma. Non c'è un programma. Semplicemente, occorre che Sutri sia conosciuta per quanto è bella, che venga della gente, che quello che ha qui il locale diventi più ricco e la smetta di fare delle cose abusive come queste (ride): gli daremo l'autorizzazione per 10 anni e la garanzia che nessun politico verrà qui a rompere il cazzo!''. Applausi e risate dal pubblico.

''La vita è fatta di dolore, di fatica e di lavoro ma l'obiettivo di ogni uomo – prosegue Sgarbi – è quello di essere felice e raggiungere il piacere. Quando uno va in un posto dove può cuccare e inutile che tu lo disturbi. Io, semmai, disturberò le coppie già unite per liberarle!''.

E conclude: ''Ringrazio il giovane Casini. Non diremo nulla riguardo il programma: sarà quello che riusciremo a fare e se Sutri diventerà quello che è sarà un bene per tutti, più per voi che per me''.

Facebook Twitter Rss