ANNO 9 n° 258
Sforzini di tacco e la Viterbese si prende il secondo posto
Vittoria 1-0 con la Lupa Roma
02/10/2016 - 17:13

VITERBO  – Tre punti voleva, tre punti sono arrivati. Ma quanto sudore e quanta sofferenza per una Viterbese che, forse, non si aspettava una Lupa Roma così coriacea. I ragazzi di Di Michele, squalificato nell'occasione, hanno fatto tremare la corazzata gialloblù con Corvesi che, a 4' dallo scadere, ha indovinato il classico tiro della domenica. La sorte ha baciato la Viterbese perché la sfera ha colpito la traversa, è rimbalzata sulla linea ed è uscita tra le urla di disperazione dei lupacchiotti ed il giubilo della sessantina di coraggiosi supporters ospiti.

Al di là della traversa, però, va detto che la prima pagina spetta senza dubbio a Sforzini, il quale ha girato in rete, alla fine del primo tempo, un cross da destra con un tempismo eccellente. Il tacco dell'ex bomber del Tor di Quinto è stato salutato da applausi di tutto l'Olindo Galli. L'altra notizia del giorno è questa: la Viterbese sa soffrire e lo ha dimostrato. Si è calata, nonostante il suo tasso tecnico superiore, nella realtà, ha sfoderato la clava riponendo il fioretto nell'armadio ed ha ''guerreggiato'' alla pari con la Lupa Roma. Essere riusciti a portare a casa tre punti è sinonimo di grande forza d'animo e temperamento eccelso. E su questo mister Cornacchini può stare tranquillo.

Inizio forte dei padroni di casa che concludono già al 5' con Celli, ma Iannarilli blocca. Anche Rozzi scalda i guantoni dell'estremo difensore con una conclusione sul primo palo deviata in angolo. La Lupa Roma attacca sempre e La Camera manda alto. L'avvio, insomma, è dei romani con i gialloblù che controllano e cercano di ripartire. La Viterbese pericolosa al 23' con il tentativo di Marano al volo bloccato da Brunelli. Al 45' colpo di testa alto di Rozzi sugli sviluppi di un corner. Momento decisivo al 48': la Viterbese attacca sulla destra e Cruciani crossa sul secondo palo dove spunta Sforzini che si inventa una girata di tacco per una rete che strappa gli applausi di tutti.

Nel secondo tempo la Viterbese controlla bene per quasi mezz'ora. Lupa Roma che sembra al tappeyo ma al 28' il neo entrato Mastropietro effettua un dribbling e scarica in porta, ma è provvidenziale Dierna nella ribattuta in extremis. I gialloblù spezzano il ritmo con un colpo di testa in avvitamento del solito Sforzini che non fa correre brividi a Brunelli. Ci prova anche Celli con un tiro alto dalla lunga distanza anche questo impreciso. L'occasione migliore a quattro minuti dal termine con la traversa piena colpita da Corvesi, la palla rimbalza a pochi centimetri dalla linea e rientra sul terreno da gioco. Ultimi tentativi dei locali con la conclusione alta di Baldassin ed il colpo di testa debole di Fofana con Iannarilli sempre in controllo. La Viterbese regge l'urto ed esulta al termine della sfida con i tifosi al seguito che tirano un sospiro di sollievo per il pericolo scampato.

Tabellino:

LUPA ROMA (4-4-2): Brunelli 5.5; Palomeque 5.5, Gigli 5.5, Sfanò 5.5, Celli 6; Corvesi 6, Baldassin 6.5, La Camera 6 (37' st Aloi sv), Proia 6 (32' st Mancosu 6); Rozzi 6.5 (24' st Mastropietro 6.5), Fofana 5. A disp.: Svedkauskas, Rosato, Garufi, Scicchitano, Ventola, Cafiero, Iorio, Montesi. All.: Quinzi 5 (Di Michele squalificato).

VITERBESE (4-4-2): Iannarilli 6.5; Celiento 5.5, Scardala 6.5, Dierna 6.5, Varutti 5.5; Marano 5.5 (36' st Neglia 6), Cuffa 6, Cruciani 7, Cenciarelli 6.5; Diop 5 (12' st Pandolfi 6), Sforzini 7 (39' st Bernardo sv). A disp.: Pini, Pacciardi, Invernizzi, Belcastro, Paolelli, Fè, Ansini, Cardore, Mazzolli. All.: Cornacchini 7.

ARBITRO: Pietropaolo di Modena, voto 5.5.

MARCATORE: 48' pt Sforzini (Vit).

NOTE: Spettatori 400 circa, di cui 60 tifosi ospiti. Ammoniti Gigli (Lup), Iannarilli (Vit), Cruciani (Vit), Cuffa (Vit), Mastropietro (Lup). Angoli: 5-4 per la Lupa Roma. Recuperi: 3' per il primo tempo e 5' per il secondo.





Facebook Twitter Rss